Tempo di Carnevale – 6 / Ad Acireale sfilano anche tre scolaresche in maschera

Sabato mattina ad Acireale, nel circuito di Carnevale, hanno sfilato in maschera i ragazzi delle scuole. Quest’anno, purtroppo, le scuole partecipanti sono state soltanto tre, l’istituto comprensivo “Pasini” e il  “Vigo Fuccio La Spina” di Acireale, e quello di San Pietro Clarenza, intitolato a Elio Vittorini. Tutti hanno portato una ventata di allegria nella nostra città.

Le scolaresche in piazza Duomo. (Foto Consoli)

Festeggiare il Carnevale a scuola va oltre il semplice divertimento, è un’esperienza educativa che aggrega.
La Fondazione che organizza il Carnevale dovrebbe tenerne conto e agevolare nei prossimi anni la partecipazione di un  numero maggiore di scuole, contribuendo così alla formazione dei ragazzi,  futuri cittadini, entusiasti della vita e capaci di saper fraternizzare con i coetanei.
Nella magnifica Piazza Duomo, nel suo aspetto più festante, scoppiettante di  allegria, si esibiscono  le tre scuole in maschera in tutta la loro esuberanza e  originalità, in balli, piroette e  scenette, che divertono i genitori dei ragazzi e quanti stanno ad assistere. Si crea un’atmosfera di gioia, di sano umorismo, di spasso, che dà luogo al viver sano, alla comunicazione immediata. Si è soddisfatti del divertirsi in semplicità  al suon di musiche diffuse nell’ aria, creando quel benessere che ha bisogno di poco per rendere felici.

Il prof. Rapisarda in maschera

I costumi nella loro bellezza, nei loro sgargianti colori, attirano gli sguardi degli astanti che si fermano ad ammirarli dimenticando gli affanni quotidiani, attratti dalla leggerezza di vivere dei bambini e dei ragazzi in maschera: essi dimostrano  in tutta la loro spensieratezza come va vissuta la vita, senza grattacapi.
Divertiamoci, dicono simbolicamente le scuole in maschera, dimentichiamo quanto ci opprime e diamo spazio alla bellezza di vivere in allegria, mettendo al primo posto le risate.
Valorizziamo il mondo delle fiabe e danziamo: “Chi vuol essere lieto sia, di domani non c’è certezza”. E’ il ritornello del fiorentino Lorenzo dei Medici che riecheggia attorno agli studenti dell’Istituto Comprensivo “Pasini”, diretto dalla prof. Mariella Scavo: mille colori danzano attorno ai pirati di “Peter Pan”. Ecco ora l’altra scuola acese, in maschera: “Vigo Fuccio La Spina” con il suo festoso cartello “Il flauto magico”. A capo degli studenti e scolari, il prof. Giuseppe Rapisarda, che indossa uno straordinario costume multicolore. Il mondo delle fiabe richiama nelle menti degli adulti il tempo favoloso della propria infanzia.

                                                       Anna Bella

Print Friendly, PDF & Email