Il Papa e il mondo / Terza enciclica di Francesco: essere “Fratelli tutti”, uniti nell’uguaglianza e nella libertà

La lettera enciclica 2020 di Papa Francesco, la terza del suo pontificato, attira molto già dal titolo che abbraccia tutta l’umanità: “Fratelli tutti”, a prescindere dalle religioni e dai costumi, tutti uniti dalla fraternità, nella libertà, avendo per oggetto: “l’inalienabile dignità di ogni persona umana …. e la legge suprema dell’amore fraterno”.
Padre Giacomo Costa, nella sua guida alla lettura, sostiene l’aggancio con ”una triade di concetti come libertà, uguaglianza e fraternità’…. in eredità della Rivoluzione francese, per lungo tempo assai ‘indigesta per la Chiesa cattolica”. Riflessione che riscontra generale approvazione.
Uno dei punti più interessanti riguarda come si vive nella realtà. Papa Francesco asserisce che “il fatto di credere in Dio non garantisce di vivere come a Dio piace. Una persona di fede può non essere fedele a tutto ciò che la fede stessa esige …..Il paradosso è che, a volte, coloro che dicono di non credere possono vivere la volontà di Dio meglio dei credenti. (n. 74)”. In effetti, la vita quotidiana ci dà degli esempi simili, che magari ci sorprendono, ma che ci aiutano a vivere meglio. Siamo tutti fratelli, è vero, ma  riteniamo tali coloro che, soggiogati dalla miseria, specie in alcuni Stati dell’ Africa e dell’ America del Sud, ed in alcune zone dell’Asia, rischiano di morire di fame o assistere alla morte dei propri bambini a causa dell’estrema povertà? Qualche caso isolato si potrebbe verificare anche in Europa.
Nel mondo le ingiustizie e la diseguaglianza sono problemi che saltano agli occhi: Papa Francesco vorrebbe credenti più responsabili, che cambino il mondo, rendendolo più vivibile per tutti.
Altro passo molto interessante è il n. 198: “Il dialogo perseverante e coraggioso non fa notizia come gli scontri e i conflitti, eppure aiuta il mondo a vivere meglio …. “. Quanti, attraverso associazioni e iniziative in favore del Terzo Mondo, s’impegnano ad essere operosi, danno testimonianza di fraternità, amano tutti.

                                                                                                                       Anna Bella                                                                                                                                                                                  

Print Friendly, PDF & Email