Vangelo della domenica (10 maggio) / Chi ha fede in Dio vive nella pace

Canto al Vangelo ( Gv 14,6 )
Alleluia, alleluia. Io sono la via, la verità, la vita, dice il Signore; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Alleluia
Vangelo ( Gv 14,1 – 12 )
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: Vado a prepararvi un posto? Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via». Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto». Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: Mostraci il Padre? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere. Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo per le opere stesse. In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch’egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre». Parola del Signore

Riflessione
La Liturgia di questa domenica ci presenta il brano del vangelo di Giovanni nel racconto di Gesù che invita i suoi discepoli ad avere fede in Lui.
Il brano si apre con Gesù che ai suoi discepoli dice: “Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me”. Gesù insegna ai suoi discepoli che chi ha fede in Lui vive nella pace ed il suo cuore non è turbato. Gesù si rivela come Via, Verità e Vita che conduce alla conoscenza del Padre: “ Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio:fin da ora lo conoscete e lo avete veduto”.
Gesù rivela il Padre all’uomo, attraverso il mistero dell’Incarnazione Dio scende tra gli uomini per condividere la storia di ognuno e rivelare l’infinito suo amore.
Il cristiano ha la consapevolezza che il suo cammino è accompagnato da questo amore ed  è per questo che vive con fede e pace, sicuro dell’amore di Dio. Il suo cuore non è turbato, in balìa degli eventi si sente sostenuto da Gesù.
Il cristiano guarda Gesù come Via , Verità e Vita che conduce alla salvezza e alla speranza, sentendo la gioia di lodare questo infinito amore e di annunciarlo al mondo, come prega il Salmista biblico nel Salmo Responsoriale di questa domenica: “Esultate, o giusti, nel Signore:per gli uomini retti è bella la lode. Lodate il Signore con la cetra, con l’arpa a dieci corde a Lui cantate. Perché retta è la parola del Signore e fedele ogni sua opera. Egli ama la giustizia e il diritto; dell’amore del Signore è piena la terra”.

Letizia Franzone