Vizzini / Con un progetto di rigenerazione urbana si rilancia il Borgo della Cunziria

0
125
A Cunziria

Nella residenza comunale di Vizzini, splendida cittadina in provincia di Catania, è stato presentato il Progetto di rigenerazione urbana del “Borgo della Cunziria”.
Una contrada settecentesca di Vizzini, dove sorgevano delle casupole, ubicate sulle collinette che per la loro esposizione al sole favorivano l’essicazione delle pelli che venivano lavorate. La pulitura e il trattamento avveniva all’interno di vasche scavate nella roccia, alcune delle quali poi interrate , ed oggi nuovamente visibili grazie a recenti scavi.

Esso rappresenta un esempio di architettura rurale e della cultura agricola dell’epoca. L’attività della conceria cominciò il suo declino alla fine degli anni ’20 del Novecento fino agli anni ’60, quando la pratica della concia è definitivamente abbandonata.
Il luogo è di grande suggestione, grazie al suo decentramento all’interno di una vallata aperta con lo sfondo degli altopiani ricoperti da manti di fico d’India.progetto riqualificazione Borgo della Cunziria

In tanti hanno partecipato alla presentazione del progetto

Alla presentazione dell’evento, avvenuta nella sala consiliare, hanno partecipato i rappresentanti delle istituzioni regionali, l’Amministrazione comunale di Vizzini capeggiata dal primo cittadino Salvatore Ferraro, il ministro per il Coordinamento della Protezione Civile on. Nello Musumeci, ingegneri, architetti, i progettisti delle strutture da riqualificare.
Inoltre erano presenti, il prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi, il soprintendente dei Beni Culturali di Catania, Irene Donatella Aprile, il sindaco metropolitano di Catania Enrico Trantino e le autorità civili e militari.

Il progetto consiste nel trasformare il “ Borgo della Cunziria “ in un centro culturale e turistico, favorendo la creazione di posti lavoro. Prevede, inoltre, la realizzazione di un museo del teatro e un creative hub. Quest’intervento favorirà la crescita economica, sociale, culturale, turistica non solo della cittadina di Vizzini ma di tutta l’area circostante. L’investimento di circa 20 milioni di euro rientra nell’ambito del PNRR ( Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). In linea con le direttive del Ministero della Cultura-Investimento 2.1-“ Attrattività dei Borghi“-Linea A- Regione Siciliana.

Vizzini
Vizzini

Un sito rurale da riqualificare entro il 2025/26

La rigenerazione fisica del borgo si compirà entro il 2025, mentre il progetto del borgo si concluderà entro il 2026. Il piano prevede la riqualificazione di 12 edifici, con interventi specifici, in base alle loro condizioni per un totale di 48 infrastrutture e due mulini.

La finalità è di utilizzare tecniche avanzate per migliorare l’efficienza energetica, mantenendo al contempo la loro integrità storica. Sarà realizzato un centro di documentazione internazionale dedicato al Verismo, insieme a un museo Verghiano. Poi una biblioteca e un centro congressi internazionale e ad hub culturale per la produzione artistica relativa al cambiamento climatico.

Si prevede, inoltre la realizzazione di un museo dedicato alle attività della concia. Il programma di interventi prevede anche la rivitalizzazione dei mulini storici e la valorizzazione delle risorse idriche naturali. Con la finalità di salvaguardare antiche tecniche agricole e artigianali adattandole alle esigenze moderne con un impatto ambientale minimo.

 

                                                              Giuseppe Russo  

Print Friendly, PDF & Email