Volley / L’annata magica del Papiro Fiumefreddo

Dopo la salvezza in B, il Papiro vola in C con la seconda squadra. Risultati frutto di programmazione certosina, come sottolinea il dg Nucifora

Credits: Papiro Volley Fiumefreddo

L’annata perfetta. Potrebbe essere descritta in questo modo la stagione 2018-2019 per il Papiro Volley Fiumefreddo. I risultati non mentono: quello che dieci anni fa era nato come un progetto tra amici, spinto dalla esclusiva passione per la pallavolo, adesso si è trasformato in una tra le realtà più solide della provincia di Catania e non solo.

La prima, storica salvezza nella Serie B unica, centrata qualche settimana fa dagli atleti guidati dall’agrigentino Tani Frinzi Russo, è giunta quasi senza patemi d’animo. Un comodo ottavo posto, impreziosito da 8 vittorie e, soprattutto, da una distanza di ben 8 lunghezze dalla zona retrocessione. La ciliegina sulla torta, poi, è arrivata nel weekend appena trascorso, con la promozione acciuffata dalla seconda squadra nel Girone B di Serie D, giunta grazie al 3-0 conquistato a Bronte. La festa è scattata con il contemporaneo ko dell’Aquilia Acireale terza, in casa della capolista Augusta. Il direttore generale del club, Giuseppe Nucifora, ci parla del successi della società, figli di un certosino lavoro del gruppo capitanato dal diesse Nunzio Currenti.

Il dg Nucifora sul progetto giovanile: “Programmiamo da 4 anni”

Quattro stagioni fa ci siamo resi conto – afferma Nucifora – che, pur essendo in Serie B2, avevamo una squadra composta in prevalenza da catanesi. Molti giocatori del nostro hinterland, invece, finivano in altre realtà. Abbiamo deciso, quindi, di creare una vera e propria cantera targata Papiro, richiamando tutti i giovani cresciuti con noi. Sono tornati Andrea e Davide Lombardo, Francesco Monforte, Giuseppe Biondo e Giovanni Cavallaro e tanti altri: una squadra guidata all’epoca dal compianto Isidoro Nicotra“.

“Il progetto, tra alti e bassi – continua Nucifora – è cresciuto, con l’obiettivo primario di fare in modo che i ragazzi non pronti per la prima squadra potessero avere una possibilità di crescere”. In questa stagione l’idea nata un quadriennio fa ha raggiunto il suo culmine, con la banda guidata da Sebastiano Patti capace di vincere ben 18 partite su 21. Fiumefreddo, assieme a Piedimonte, ospiterà adesso la Final Four di Coppa Sicilia di Serie D il prossimo 12 maggio: l’obiettivo, chiaramente, è quello di bissare il successo ottenuto in campionato. “Il futuro – conclude l’intervistato – lo decideremo, a 360 gradi, solo dopo questa manifestazione”.

Giorgio Tosto