Sport / Allo Sheraton di Aci Castello “I nostri campioni”, tutti i premiati della kermesse del consorzio “Catania al vertice”

Si è conclusa con numeri da record  la terza edizione del premio “I nostri campioni”, promosso dal consorzio Catania al vertice, un’altalena di emozioni scandite dai conduttori, Giacomo Cagnes e Fabrizio Messina nella sala principale dello Sheraton di Aci Castello, completamente occupata da atleti, dirigenti, familiari e addetti ai lavori, tutti insieme a creare una cornice di pubblico eccezionale, circa 1500 persone.
Dopo l’inno di Mameli, un video con una carrellata di immagini per raccontare i componenti della vasta famiglia  del consorzio Catania Al Vertice, indi il saluto del suo presidente, Nello Russo e di quello di Palermo al Vertice, Giorgio Lo Canto, a dimostrazione di una Sicilia unita per lo sport.
Sul palco la padrona di casa, Ornella Laneri, titolare dello Sheraton, imprenditrice illuminata che ama lo sport. La cronaca della serata viene raccontata da un comunicato del Consorzio.
In apertura lo sport paralimpico con i rappresentanti di Come Ginestre del presidente Salvo Mirabella, emozionatissimo nel presentare i propri atleti e la giovanissima detentrice del record italiano di nuoto, sulla distanza di 200 metri, Denise Fresta.
Premi per il Tennis, con il  club di Acicastello e lo Sci del  Club Etna, sul palco atleti per rappresentare le due discipline, con il responsabile regionale, Sebastiano Fontanarosa. corret-_7904938400189941080_o-512-x-384
In rapida successione, le arti marziali con la Dai Ki Dojo  e i maestri di Ju Jitsu. Ricca la pagina dedicata alla Canoa con il vice presidente nazionale di Feder Canoa, Daniele Insabella, presidente dello Jomar di Catania, momenti emozionanti con la consegna dei premi ai freschi campioni del mondo presenti, Edoardo Corvaia e Andrea Romano, accompagnati dal dirigente e organizzatore Libero Romano. Premio speciale anche per le ragazze di Alessandra Catania  della Polisportiva Canottieri Catania, fresche di scudetto. Per concludere con la Canoa, premi per Katana  e Ognina, il Gruppo sportivo Canoa Catania, i Dragon Boat  di Tiziana Marletta e il circolo Canoa Catania. Premi per le giovani ginnaste dell’Aretè  di Misterbianco e della new Sport Catania.
Nel bel mezzo del premio, commozione e partecipazione per ricordare il piccolo campioncino Rosario Costa: sul palco i familiari, il papà, il fratellino e i dirigenti delle  società sportive di ciclismo, il Ciclismo Città di Misterbianco, il Team Toscano Giarre e la scuderia di Vincenzo Nibali, Club dove il ragazzo era tesserato. Il dirigente Lillo La Rosa, Team manager del club di Nibali, insieme al direttore sportivo, Pippo Cipriano, hanno portato i saluti del campione messinese e hanno consegnato il premio al campioncino del futuro, Andrea Marano del Team Toscano Giarre.
Per la Pallavolo premi alle  società, Coordiner Club Catania di Francesca Minnicino e Messaggerie Misterbinaco  di Natale Aiello.
Per il Calcio a 5 due grandi club, il Catania di Antonio Marletta e il Meta Calcio a 5, di San Giovanni La Punta  fresco di promozione dalla B alla A 2; sul palco atleti e dirigenti, per il Meta, il presidente Salvatore Marletta e il patron Enrico Musumeci.
Per il Basket la Rainbow, club con una lunga storia, ricca di soddisfazioni. Sul palco le ragazze in divisa ufficiale, il mitico Santino Coppa e il presidente Fabio Ferlito .
Ricca di partecipanti e carica di emozioni la parentesi dedicata al nuoto e alla pallanuoto, tante le società premiate: l’Acese, l’Etna Water Polo, la Rari Nantes, la  Water Polo Catania, la Waterpolo Guinness Catania, del presidente Mario Di Fazio, fresca di promozione in A2 con le ragazze, tra uomini e donne nel nuoto e nella pallanuoto con oltre 150 atleti, tutti presenti per festeggiare il premio. La Nuoto Catania del presidente Mario Torrisi al completo e l’emozione di ricordare Francesco Scuderi, sul palco il tecnico Giuseppe Dato e l’amico di sempre, Sergio Parisi, responsabile regionale della federazione nuoto.  Il premio è andato al talent scout, responsabile delle giovanili,  Fazekas Zoltan, che ha partecipato con una video intervista. Per concludere la parentesi dedicata alla pallanuoto, l’Ekipe Orizzonte, con tutte le ragazze  sul palco, accompagnate da due giganti che hanno fatto la storia della pallanuoto femminile degli ultimi anni , Martina Miceli e Tania Di Mario, quest’ultima premiata per la sua straordinaria carriera.
Per il Rugby , Orazio Arancio, fresco di conferma a capo del movimento rugbistico regionale, ha premiato il San Gregorio Rugby 1990. Il dirigente regionale, ha salutato e premiato anche una delegazione degli Elephants di Catania per il Football Americano.
Per il Baseball la grande festa dei Red Sox di Paternò; non si sono ancora spenti gli echi dell’impresa realizzata con lo scudetto finale nel campionato appena concluso. A consegnare il premio, il presidente regionale Michele Bonaccorso, sul palco accompagnate dal massimo dirigente della società, Nunzio Botta, anche le ragazze del softball.
A concludere la lunga scaletta di premiati sul palco, il maestro Giovanni Sperlinga, della Methodos Scherma, il maestro di Scherma più titolato al mondo: ultima grande soddisfazione, quella di accompagnare alla medaglia d’argento, nelle ultime olimpiadi, Rossella Fiamingo.
Nel corso della manifestazione, premi e riconoscimenti oltre che ringraziamenti da parte dell’organizzazione del premio, sono andati a: Ornella Laneri, titolare dello Sheraton di Aci Castello, all’ Ammiraglio  Nunzio Martello , presente il Sottotenente di Vascello, Fabio Garozzo, al presidente regionale della Fin , Sergio Parisi, al presidente regionale del Rugby, Orazio Arancio, ospiti graditi, anche rappresentanti della politica comunale e regionale, l’assessore alla Cultura del Comune di Catania , Orazio Licandro, la parlamentare regionale del Movimento Cinque Stelle, Angela Foti e il sindaco di Sant’Agata Li Battiati, Carmelo Galati. Appuntamento al prossimo anno.

 

Tweet 20