3000 occhialini in 3D per l’apertura del Tao Film Fest

Monica Bellucci e Jack Black hanno aperto in grande stile la LVII edizione del Taormina Film Festival che punta, quest’anno, i suoi riflettori su Tunisia, Algeria e Marocco, i tre Paesi del Maghreb protagonisti della Primavera araba.

Grande partecipazione ed ottima organizzazione, già testata lo scorso anno, per la prima proposta filmica per il pubblico – oltre 3000 spettatori con occhialini 3D Dolby – per l’uscita estiva di “Kung Fu Panda 2” in 3D al Teatro Antico.

Il personaggio catalizzatore della seconda serata è stato Oliver Stone, che ha presenziato nella cavea millenaria affacciata sull’Etna alla proiezione inedita del suo film epico “Alexander Revisited: The Final Unrated Cut” .

Sabato la premiazione dei concorsi con la consegna dei “Golden Tauro” assegnati dalla giuria presieduta dal regista Patrice Leconte al miglior film, alla migliore regia, alla migliore interpretazione e il Premio Speciale della Giuria.

Parallelamente al concorso Taormina Film Fest il grande cinema è protagonista ogni sera al teatro antico. Alla leggerezza del 3D del Panda della Paramount/DreamWorks è seguito mercoledì 15 la produzione HBO dei registi di “American Splendor”, Shari Springer Berman and Robert Pulcini. “Cinéma Vérité”, con Diane Lane, James Gandolfini e Tim Robbins è la ricostruzione del primo controverso reality show americano che ha dato inizio al format televisivo del reality.

Domani Giovedì 16 arriverà l’horror di “Parking Lot”, primo film commerciale in 3D prodotto in Italia. Il regista Francesco Gasperoni e la sceneggiatrice/attrice Harriet MacMasters-Green sono anche gli autori di un cortometraggio in 3D che avrà come soggetto il Taormina Film Fest ed il suo pubblico. Il film girato e montato durante il festival sarà proiettato al Teatro Antico.

La musica ha un ruolo di spicco nella commedia “Killing Bono” basata sulla storia vera dei due fratelli che hanno lasciato gli U2 poco prima del boom, per poi pentirsene. Sarà presente il 17 giugno il giovane attore britannico Robert Sheehan, reso celebre per la partecipazione alla famosa serie televisiva “Misfits”. La conclusione sarà affidata a una serata molto “siciliana” con la prima mondiale del film di Nello Correale, “La Voce di Rosa”, che racconta la storia della leggendaria cantante folk siciliana Rosa Balistreri. L’attrice Donatella Finocchiaro e i musicisti Mario Incudine e Vincenzo Gangi interpreteranno alcune canzoni di Rosa per il pubblico del Teatro Antico.

Giovanni Rinzivillo

Print Friendly, PDF & Email