Aci Sant’Antonio / La leggiadria della danza in “Cristalli di emozioni”

Anche quest’anno, nel “palazzo Cantarella” di Aci Sant’Antonio, si è tenuta la consueta rassegna di danza “Cristalli di emozioni”. Due serate realizzate con il patrocinio del comune di Aci Sant’Antonio e delle US ACLI provinciali e le Acli provinciali e regionali.
Organizzatrice dell’evento, con grande dedizione, la maestra Gabriella Leone, della scuola Nuova Prospettiva Danza di Aci Sant’Antonio.

La rassegna, attesa e apprezzata per l’alto livello raggiunto, ha visto esibirsi numerose scuole di danza. Nelle due serate si sono esibite le scuole di Isabella Sindoni di Randazzo, Alessandra Cardello Catania, Scalia e Di Stefano di Nicolosi, Gabriella Leone di Aci Sant’Antonio, Alessia e Federica Bella, Angela Marchese di San Gregorio, Grazia Maugeri di Acireale, Alessandra Ambra di Catania, Valentina Cristaldi di Zafferana, Elisa Laviano di Catania, Rossella Russo di Aci Castello. cristalli di emozioni

“Cristalli di emozioni” premia altri artisti

Vista la grande risonanza che ogni anno ha la rassegna, moltissimi sono stati gli sponsor che, con il loro supporto, hanno dato la possibilità di mettere in scena le due serate. Caratteristica della manifestazione, fortemente voluta dalla maestra Leone, sono i momenti, che intervallano le danze, in cui si attenzionano personaggi del territorio che si sono distinti per la loro arte.

Quest’anno sono stati insigniti di targa la scrittrice Pina Spinella, maestra. Ha consegnato il premio il presidente US ACLI, Francesco Tosto. Il giovane artista Marco Ariosto, puparo, costruttore e manovratore, premiato dalla giornalista Mariella Di Mauro. Giusy Mintendi, pittoscultrice, alla quale ha consegnato il premio il sindaco di Aci Sant’antonio, Santo Caruso.

La rassegna, inoltre, si è arricchita della presenza della direttrice Melissa Zuccalà, del centro Choreographic intensive del Platform di Catania. Come ogni anno la rassegna ha avuto una presenza importante, il maestro Antonio Mitaritonna, diplomato presso il Teatro alla Scala di Milano, ballerino specializzato al Corso professionale presso la Scuola di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma.
Il maestro, oltre ad avere tenuto uno stage di danza classica nella sede di Nuova Prospettiva danza della maestra Leone, ha presenziato alle due manifestazioni.
La presenza di un folto e caloroso pubblico ha accompagnato entrambe le serate. Adesso il via ai preparativi per il 2023.

                                                                                                                                     L.V.

Print Friendly, PDF & Email