Acicatena / Dopo dieci anni di abbandono, il Comune riapre il Fondo Antico, luogo di cultura caro ai catenoti

Il Fondo Antico di Aci Catena riapre le porte ai visitatori. Dopo più di un decennio di chiusura e abbandono -informa una nota del Comune – l’amministrazione Oliveri apre l’antico luogo, autentico gioiello di cultura e di storia locale, molto caro ai catenoti.
L’iniziativa promossa dal primo cittadino Nello Oliveri, di concerto con l’assessore alla Cultura, Enza Leonardi, vedrà la luce stasera in occasione del convegno che si terrà a partire dalle ore 18.30 nel chiostro del comunale, nel 27°anniversario dell’eccidio di via D’Amelio.
Per tutto il mese di agosto, comunque, il Fondo Antico ( ingresso dalla scalinata di via Vittorio Emanuele n.4 e 6), rimarrà aperto al pubblico nelle ore serali.
Il Fondo Antico dopo i fasti degli anni d’oro, proprio con l’amministrazione Oliveri, fine anni 90′, vide risplendere il luogo. Furono infatti, restaurati e recuperati tutti i volumi custoditi al suo interno, comprese le “Cinquecentine” e gli “Incunabili”. All’epoca della prima sindacatura Oliveri, fu restaurata anche l’antica scaffalatura in legno e recuperato totalmente l’antico pavimento in cotto.