Giovedì 20 giugno Giornata mondiale del Rifugiato: ad Acireale convegno e concerto

Il Gruppo Luoghi Comuni informa, attraverso un comunicato stampa, che  il 20 Giugno, dalle ore 17,30, si svolgerà ad Acireale la Giornata Mondiale del rifugiato, nell’ambito dei festeggiamenti indetti a livello internazionale dall’Unhcr. Grazie anche alla collaborazione con la Caritas Diocesana e al patrocinio della Città di Acireale, la giornata prevede diversi appuntamenti all’insegna del confronto sui temi dell’immigrazione e della musica.
Si comincia alle ore 17,30 al Palazzo di città di Acireale. L’antisala consiliare ospiterà un convegno dal titolo “Rifugiati: una sola famiglia distrutta dalla guerra è già troppo”. Prenderanno parte al convegno, tra gli altri,  mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale; Antonino Garozzo, sindaco di Acireale; Ndoye Moussa Djibril, segretario particolare del presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta e Giuseppe Cicala, capo di gabinetto vicario del Governo Crocetta. “Per la città di Acireale si tratta di un’occasione unica di incontro e confronto sui temi dei rifugiati – dichiara Orazio Micalizzi, presidente del Gruppo Luoghi Comuni -. La nostra volontà è quella di spostare il dibattito pubblico sui valori positivi legati all’immigrazione e più in particolare ai rifugiati. Esistono tante storie di successo da cui prendere spunto per costruire politiche di integrazione e sviluppo e non di semplice assistenza.”
La serata proseguirà poi in Piazza Duomo dove, come evidenzia il comunicato, saranno allestiti alcuni stand promozionali del Gruppo Luoghi Comuni. Dalle 21 in avanti, e fino a mezzanotte, via alla musica: apriranno i Babil on Suite, seguirà Syd e dopo sarà il turno di Roy Paci che presenterà CorLeone, il suo nuovo progetto musicale a base di jazz sperimentale e d’avanguardia con sorprendenti contaminazioni nello stile tipico dell’artista siciliano.
Il Gruppo Luoghi Comuni, che organizza la manifestazione, opera nell’ambito dell’inclusione sociale e dei servizi alla persona. Appartengono al gruppo sei cooperative sociali che gestiscono sul territorio etneo diverse attività di impresa sociale che spaziano dal commercio equo e solidale al turismo responsabile, dalla grafica ed eventi alla sanità leggera. Nell’ambito dell’immigrazione, il personale del Gruppo Luoghi Comuni ha svolto, all’interno di centri diffusi in tutta Italia, servizi mirati all’integrazione socio-lavorativa e a migliorare la qualità di vita degli ospiti.

Print Friendly, PDF & Email