Acireale, i primi venerdì alla parrocchia SS.Cuore di Gesù

0
65

Anche quest’anno la parrocchia “SS.Cuore di Gesù” di Acireale, guidata da don Orazio Greco, promuove la pratica devozionale dei  primi nove venerdì del mese in onore del Sacro Cuore, a cominciare da quello di ottobre.

Questo il programma: la prima Santa Messa verrà celebrata alle ore 7,15. Seguirà l’esposizione del SS.Sacramento e, alle 11,30, la recita del Santo Rosario. Nel pomeriggio: esposizione del SS.Sacramento alle 16,30 (17,30 ora  solare), recita del Santo Rosario alle 17,30 (18,30 ora solare) e Santa Messa alle ore 18 (19 ora solare); al termine, processione eucaristica nello slargo antistante la chiesa e solenne benedizione eucaristica.

Le origini di questa pia pratica sono legate alla storia di Santa Margherita Maria Alacoque (1647-1690). Tra le grandi visioni di questa monaca e mistica francese, la più nota è quella in cui Gesù, mostrandole il suo cuore, splendente come la luce del sole, fece la “gran promessa” per coloro che lo avessero onorato.

Promise, infatti: le grazie necessarie al loro stato, la pace nelle loro famiglie, di essere loro sicuro rifugio in vita e specialmente in punto di morte, di benedire ogni loro impresa, di essere misericordioso con i peccatori, di infervorare le anime tiepide, di condurre a perfezione le anime fervorose, di benedire le case dove sarebbe stata esposta ed onorata l’immagine del Sacro Cuore, di dare ai sacerdoti la grazia di commuovere i cuori più induriti, di scrivere nel Suo Cuore il nome delle  persone che avrebbero propagato questa devozione.

Infine, a tutti quelli che, per nove mesi consecutivi, si comunicano il primo venerdì di ogni mese, Gesù promette la grazia della perseveranza finale: “essi non morranno in mia disgrazia, né senza ricevere i Santi Sacramenti, ed il mio Cuore sarà loro asilo sicuro in quell’ora estrema”.

La devozione al Sacro Cuore di Gesù è una devozione essenzialmente eucaristica. Per la sua corretta pratica si richiede: la confessione (entro i sette giorni), la comunione e la preghiera per la riparazione dei peccati.

Print Friendly, PDF & Email