Acireale: premiazione del progetto “Alt al bullismo”

Nella sala teatro dell’Istituto Comprensivo “Paolo Vasta”, alla presenza del dirigente scolastico, prof. Nunziata Di Vincenzo, di docenti, alunni e genitori, ha avuto luogo un’iniziativa dal titolo “Alt al bullismo”, attuata dal Lions club Acireale, di cui è presidente il giudice Pietro Currò, e dall’associazione “Medici per bambini”, presidente la dott. Angela Meli. E’ stata indirizzata agli alunni delle scuole Secondarie di primo grado, precisamente a tre Istituti Comprensivi: “Vigo- Fuccio La Spina” e “G. Rodari” di Acireale; “F. Guglielmino” di Acicatena; ottimi i risultati. Le risposte ad un apposito questionario, distribuito ai genitori, sono state analizzate con perspicacia in una tavola rotonda su “Bullismo e bullismi nell’età preadolescenziale”, con esperti relatori: il dott. Marcello La Bella, vice questore Polizia di Stato di Catania, dirigente della Polizia postale nella Sicilia orientale, addetto in particolare al fenomeno bullismo, attraverso Internet; la psicologa e psicoterapeuta Alfia Raciti, responsabile dell’educazione alla Salute, e la sociologa Carmela Borzì, responsabile dello Sport, entrambe di Acireale; infine, la sociologa Margherita Matalone, responsabile dell’ufficio “prevenzione ed educazione alla Salute ” di Catania.

I dirigenti scolastici

I dirigenti scolastici

Moderatrice, la pediatra Angela Meli. Il giudice Currò, nel suo discorso introduttivo, ha comunicato al pubblico che i fondi raccolti in un concerto di beneficenza sono stati destinati alla Comunità Madonna della Tenda di Cristo di San Giovanni Bosco, per la realizzazione di un gazebo, offrendo così ai bambini della Comunità la possibilità di giocare all’aperto, nel periodo delle vacanze estive. In bella mostra, cartelloni degli alunni dei tre Istituti, partecipanti al concorso, con vivaci illustrazioni sul bullismo.A conclusione del simpatico incontro, premiazione dei lavori artistici e digitali. Sezione digitale: 1° premio, classe II E dell’Istituto “G.Rodari”, per lo spot “Ferma il bullismo”, espresso attraverso la musica, le immagini e le parole di speranza nel futuro. 2° premio, classe II D “Guglielmino”, per l’originale video, con l’uso della tecnica del fumetto, “Bullismo: c’è vittima e vittima”. 3° premio, classi I C e II C “Guglielmino” , per il video “Diciamo no al bullismo”, con la tecnica della ripresa per evidenziare la devianza del bullo. Sezione artistica: 1° premio, I C , Adriana Musmeci e Andrea Messina; classe III A “Vigo Fuccio – La Spina”, per il cartellone “stop al bullo”, rappresentazione dell’aggressività del bullo, che si ritiene superiore ai suoi coetanei. 2° premio , I C Lennart Nilletti; classe II B “Vigo Fuccio- La Spina, per il cartellone “solo restando uniti, possiamo svitare il bullone di troppo”. 3° premio, classi I C e II F, “Guglielmino”, con il cartellone “cyberbullismo” , modalità, conseguenze e possibili rimedi.  I partecipanti meritano tutti un elogio per l’impegno profuso nei loro singolari lavori.

Anna Bella

Tweet 20