Acireale / Solidarietà e arte: quando i pazienti del Distretto salute mentale sono anche pittori

Un progetto importante, l’entusiasmo dei partecipanti, la gioia e soddisfazione di chi lo ha ideato e realizzato, per permettere a chi ha da dire e da dare tanto di esprimere con una tela, dei colori e la fantasia, delle opere pregevoli.

La dott.ssa Stevani e l’artista Valerio

La dottoressa Irene Stevani, assistente sociale nel servizio di Salute mentale del distretto sanitario di Acireale, in collaborazione con le famiglie degli utenti del Modulo Dipartimentale Salute Mentale di Acireale e Giarre, ha organizzato una esposizione di pittura nella struttura del distretto sanitario acese, in via Martinez 19. Tre giorni dedicati a questi artisti ma anche un momento di solidarietà con la mostra mercato per autofinanziare queste particolari iniziative.
La dottoressa Stevani ha avuto al suo fianco eccellenti collaboratori, Saverio Cassaniti, Antonella La Greca e l’artista Fiorella Salvi. Il progetto ha l’obiettivo di creare laboratori artistici con la partecipazione degli utenti del modulo DSM di Acireale e gli utenti delle CTA (comunità terapeutiche assistite) Villa Letizia, Villa Salvador  e Villa Sant’Antonio. Grande il valore pedagogico con l’obiettivo di migliorare le capacità individuali e relazionali degli utenti.

La volontaria Antonella La Greca e l’artista Salvatore

Il progetto ha preso vita qualche tempo grazie al personale contributo del consigliere comunale Sabrina Renna, che ne è giustamente considerata la madrina. E’ seguito poi un protocollo d’intesa con il Comune, l’ASP di Acireale, le CTA e l’accademia di Belle Arti di Catania. Nel marzo 2018 la prima esposizione pittorica a Villa Fortuna, ad Acicastello, mostra regionale integrata, con la partecipazione degli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Catania. Grande successo e meritata soddisfazione sia degli artisti che degli organizzatori. La dottoressa Stevani insieme ai suoi collaboratori e ai volontari delle strutture partecipanti ha poi pensato, dopo la prima esposizione, di proporre il progetto alla dottoressa Lanteri, direttore del distretto sanitario Acireale ASP di Catania, che lo ha accolto con entusiasmo.

Fiorella Salvi con un’artista

Gli utenti del progetto si riuniscono ogni mercoledì nella struttura acese e, coadiuvati e coordinati dai volontari e da artisti,  apprendono le tecniche pittoriche a cui uniscono fantasia e creatività, dando vita alle straordinarie opere pittoriche, ed anche alla realizzazione di murales, che hanno impreziosito e reso più vive e colorate le pareti dei corridoi e della sala artistica del distretto acese.
I volontari raccontano con piacere le emozioni che provano nel veder nascere le tele ricche di colori, soggetti, pennellate che esprimono il mondo degli autori, i loro pensieri, i loro desideri. Il pubblico ha accolto con vero entusiasmo questa lodevole iniziativa acquistando i quadri e i manufatti della mostra mercato. Probabilmente nei prossimi mesi il progetto espositivo potrà essere nuovamente riproposto; ci sarà così modo di poter apprezzare e, per chi vorrà, anche acquistare le nuove produzioni artistiche di questi valenti “pittori”.

Gabriella Puleo