Ad Acireale si presenta la scuola calcio che parla inglese

0
103
calcio inglese scuola

Il calcio come lingua universale” è il nuovo ambizioso progetto proposto dall’A.S.D Scuola Calcio Champions Acireale in inglese per i bambini dell’istituto comprensivo Giovanni XXIII di Acireale. Un progetto di particolare originalità didattica nel suo genere. Certamente mai proposto prima non solo nel comprensorio acese e in Sicilia, ma probabilmente raro anche oltre la nostra regione, che permetterà ai bambini delle elementari di imparare l’inglese giocando a calcio. Il progetto sarà presentato giovedì 13 aprile alle 17 nel campetto della parrocchia di Santa Maria delle grazie ad Acireale. A presentarlo gratuitamente e con entusiasmo, tra gli altri, anche il responsabile web della Voce dell’Jonio, Mario Agostino, insieme a tutor, allenatori e personale scolastico.

Didattica / Il calcio come lingua universale

Per i bambini è fondamentale collegare il mondo dello sport con quello della scuola, per imparare giocando. L’obiettivo è di avvicinare i bambini allo studio della lingua inglese, essenziale per l’arricchimento della cultura, ma farlo attraverso il gioco. La scuola di calcio Champions propone ben 8 lezioni di calcio ma interamente in inglese, i bambini saranno seguiti da un tecnico e da un tutor madrelingua, nonchè la maestra Gerardine Creechan. Lei è proprio la maestra di inglese dell’istituto della Giovanni XXII che seguirà tutte le lezioni e affiancherà sia il tecnico di riferimento ma anche i bambini. In modo da coniugare in maniera ottimale entrambe le cose.

La collaborazione con la scuola è nata dalla consapevolezza che sia le istituzioni sportive che quelle scolastiche hanno un ruolo fondamentale nell’educazione dei bambini. In modo tale da combattere la sedentarietà, strappare i bambini da troppo tempo alla tv o alla Play Station. Per fargli riscoprire il gioco all’aria aperta, lo sport e la vitale gioia del movimento insieme. Una bellissima iniziativa anche per rafforzare le amicizie tra compagni maturate nei banchi di scuola, scoprire nuove passioni e capire tutte le opportunità del vero gioco di squadra.

Ad Acireale, la scuola calcio parla inglese

calcio-ingelse

Il progetto ha una durata di otto allenamenti divisi in due volte a settimana. La speranza è di poter allungare la durata del progetto ma questo dipenderà dalla costanza e dall’impegno dei bambini. A fine progetto, verrà rilasciato un attestato di partecipazione così da regalare un ricordo dell’esperienza vissuta. Utile anche al fine di suscitare interesse sia per l’aspetto scolastico sia per quello sportivo. Al momento il progetto è aperto alle prime tre classi elementari, ma si cercherà di estenderlo anche alle quarte e quinte.

Didattica / Il calcio come lingua universale, perchè è importante l’inglese 

Molte persone in tutto il mondo decidono di studiare l’inglese, moltissime scuole lo hanno scelto come seconda lingua e sempre più famiglie decidono di offrire ai loro figli l’opportunità di impararla fin da piccoli, insieme alla propria lingua madre. Tutti sanno che l’inglese è la lingua internazionale più diffusa al mondo, che permette di affrontare comunicazioni in qualunque parte del pianeta. Complessivamente i paesi in cui l’inglese si parla come lingua ufficiale o come seconda lingua sono circa 70. E’ parlato da circa 1,8 miliardi di persone nel mondo, nonostante la lingua più diffusa sia il cinese mandarino. Si tratta quindi della prima lingua più parlata al mondo per numero di parlanti totali (nativi e stranieri) seppure la terza per numero di parlanti madrelingua.

La lingua inglese è inoltre la lingua del web e dei social media, con il conseguente impatto che questi hanno sui nativi digitali. Più dell’80% dei siti d’informazione online, magazine e personaggi online utilizza questa lingua condividendo contenuti originali e multiculturali. La scuola sta dando un’opportunità fantastica ai bambini per imparare il gioco e la lingua. E’ il primo progetto che si propone in Sicilia, e bisogna cogliere al volo le opportunità della vita. Con la speranza che il progetto sarà gestito al meglio, ci saranno tantissimi interessati e voglia di estenderlo. L’inglese è poi una competenza fondamentale per incrementare le proprie possibilità di inserirsi con successo nel mondo del lavoro e si deve imparare fin da piccoli.

Clara Privato

Print Friendly, PDF & Email