Calcio Catania / Tacopina rileva le quote della SIGI

Il Calcio Catania si appresta ad accogliere Joe Tacopina quale nuovo presidente. Con ogni probabilità, la società etnea ha vissuto il giorno più importante della sua storia recente. L’annuncio dei legali della Sigi e dell’avvocato italoamericano, sulla data della chiusura dei negoziati (9 gennaio) e della firma definitiva (entro il 31), segna un punto di svolta nella trattativa per il passaggio del Catania. Sono state settimane di lavoro duro, intenso, meticoloso e alla fine proficuo. Le due parti hanno dimostrato di avere a cuore il bene superiore del Catania come priorità, per tutto quello che la squadra rappresenta per la città e per tutti i tifosi.
I soci della Sigi, e su tutti l’imprenditore catanese Gaetano Nicolosi, hanno compiuto un grande gesto d’amore. Prima salvando la Lega Pro e la matricola 11700 dal fallimento certo, poi mettendo da parte legittime ambizioni personali per consentire il subentro per il Calcio Catania del gruppo guidato da Tacopina. Il futuro presidente, infatti, non ha nascosto progetti di investimento (non solo calcistici) importanti e duraturi.
Il Comune di Catania, nella persona del sindaco Pogliese e dell’assessore Parisi, si è impegnato a fare la propria parte. L’assessore Parisi ha seguito e segue, passo passo, l’evoluzione della vicenda. Vi sono ragionamenti da fare sullo stadio e sulla convenzione per la sua gestione, trovando massima condivisione nell’amministrazione catanese.
Giovanni Rinzivillo
Print Friendly, PDF & Email