Categoria: Diocesi

news diocesi di acireale

Il ricordo / L’attivismo e il cuore abitato dalla carità. Ecco don Francesco Russo, primo parroco di Dagala del Re

La figura di un grande sacerdote dal cuore abitato dalla carità e dalla sollecitudine per lo sviluppo anche urbanistico e sociale del suo territorio sembra travalicare i confini del tempo per sollecitare oggi, soprattutto noi sacerdoti, a percorrere con slancio la via del vangelo ed a predicare l’annuncio di salvezza tramite la prossimità ad ogni uomo nella logica dell’Incarnazione; direbbe papa Francesco, a divenire “pastori con l’odore delle pecore”

Parrocchie / “Memoria e memorie di don Francesco Russo”. Dagala del Re ricorda il suo primo parroco con una diretta Facebook

“Memoria e memorie di Don Francesco Russo” è il titolo dell’evento in diretta domenica 26 aprile 2020 a partire dalle 19. Don Francesco Russo nacque a Dagala del Re l’8 marzo 1872 e morì, dopo una lunga malattia, il 4 dicembre 1930. Fu cappellano dal 1904 al 1922 della chiesa Maria SS.ma Immacolata di Dagala, allora dipendente dal duomo di Sant’Isidoro Agricola di Giarre. Nel 1922, con l’elevazione a parrocchia della chiesa di Dagala, divenne il primo arciprete parroco fino al 1930. Nei suoi 26 anni di guida spirituale e pastorale attraversò momenti non facili: la prima guerra mondiale e il post conflitto, il terremoto dell’8 maggio 1914 e la pandemia della spagnola del 1918-1920

Diocesi e coronavirus / Don Arturo Grasso : “Canali social fondamentali per il culto e la fede durante l’emergenza”

Da alcuni mesi ormai i nostri dispositivi (smartphone, tablet e pc) sono diventati i banchi della chiesa, i nostri sussidi della domenica, uno strumento per partecipare a distanza ma insieme alla comunità. L’uso dei canali social per la diretta della messa ha ricevuto un forte incremento: secondo gli ultimi dati di Facebook (10 aprile) sono 8,5 miliardi i video trasmessi su Facebook Live a oggi. Tutto questo è una straordinaria risposta dei fedeli agli sforzi degli operatori della comunicazione sociale (spesso, specie nelle piccole realtà parrocchiali si tratta di volontari) e al desiderio di sacerdoti e vescovi di “condurre in acque tranquille” (cfr. Salmo 22) il loro gregge in un momento in cui il mare risulta essere tempestoso a causa dell’emergenza da coronavirus

Coronavirus e solidarietà / “Acireale dona”, continua la raccolta fondi e beni di prima necessità

Una nota della Diocesi di Acireale informa che sabato 18 aprile , il vescovo mons. Antonino Raspanti ed il sindaco di Acireale ing. Stefano Alì, con il comitato “Acireale dona”, si sono ritrovati nel palazzo vescovile di Acireale. È stato discusso il resoconto sul Fondo Sociale istituito il 30 marzo scorso per fronteggiare l’emergenza pandemia…

Giovedì Santo – 2 / Sul messaggio del Vescovo: impariamo ad accettare l’amore misericordioso, infinito che Dio ci offre

Il messaggio che Giovedì Santo il vescovo mons. Raspanti ha mandato a tutti i sacerdoti della Diocesi, che avrebbero rinnovato la loro obbedienza e fedeltà al Signore se si fosse celebrata l’Eucaristica del mattino, mi stimola alcune riflessioni. Il devastante virus che ha coinvolto il mondo intero, infatti, ci ha imposto alcune regole di comportamento…

Giovedì Santo – 1 / Nel messaggio ai presbiteri il vescovo Raspanti ricorda l’Apocalisse: “Ecco io faccio nuove tutte le cose”

Pubblichiamo il messaggio che il Vescovo di Acireale, mons. Antonino Raspanti, ha inviato ai presbiteri della diocesi nel giorno del Giovedi Santo, che ricorda l’istituzione dell’Eucaristia e del sacerdozio. Ai Presbiteri della Diocesi IL VESCOVO DI ACIREALE E COLUI CHE SEDEVA SUL TRONO DISSE: “ECCO, IO FACCIO NUOVE TUTTE LE COSE”. E SOGGIUNSE: “SCRIVI, PERCHE…

Chiesa e coronavirus / Le frontiere dell’emergenza: aperto h24 ad Aci Sant’Antonio il dormitorio per i senza casa

L’alloggio è garantito generalmente per brevi periodi: uomini e donne, in comparti separati, usufruiscono di un posto letto, del bagno e di un pasto caldo. All’interno della struttura vi operano in tutto quattro operatori. Con l’emergenza covid-19 gli attuali ospiti il periodo di permanenza naturalmente si è allungato: per loro, abituati a uscire nell’arco della giornata, c’è l’obbligo di rimanere in struttura. Per altri utenti esterni, comunque, alcuni servizi vengono erogati a distanza. Su questo difficile momento abbiamo interpellato Massimo Borzì, coordinatore del progetto CASA di Aci Sant’Antonio, realizzato dalla Caritas Diocesana di Acireale attraverso l’8xmille della Chiesa Cattolica

Chiesa e coronavirus / Diocesi di Acireale: i giovani creano “bellezza in cammino verso la Pasqua”

#ioresto acasa e creo bellezza in cammino verso la Pasqua. È questo il titolo dell’iniziativa lanciata, all’inizio della quarantena imposta dal Governo, dal Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile della Diocesi di Acireale. L’iniziativa si propone come scopo quello di far riflettere i giovani, in questo momento in cui la routine è stata distrutta, per…