Cinema / Il Centro Sperimentale di Cinematografia crea “Il portale del muto italiano”, sito liberamente consultabile

Il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, insieme al sostegno della Direzione Generale per il Cinema del MiBact (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) e in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, l’Airsc (Associazione Italiana per le Ricerche di Storia del Cinema), la Cineteca del Friuli e la Fondazione Cineteca Italiana, ha realizzato il “Portale del Cinema Muto Italiano”.

Questo sito web è consultabile per tutti i cinefili che vorranno guardare o rivedere i migliori film del cinema muto nazionale.

All’interno di questo sito web ci sono film, foto, documenti e materiali del XX secolo. Ricordiamo “La presa di Roma”(1905), film proiettato in Italia di Filoteo Alberini e “Pinocchio”(1911) girato dal regista Giulio Antamoro.

Il “Portale del Cinema Muto Italiano” si suddivide in 5 sezioni:

  • Materiali: in questa sezione sono contenuti film, selezionati dalla collezione del Csc – Cineteca Nazionale dove è stato creato un particolare canale Vimeo; immagini, rappresentanti ritratti e corredi fotografici che provengono dalla Fototeca del CSC e dal Museo Nazionale del Cinema di Torino e, infine, documenti d’archivio.
  • Temi: questa è una sezione divulgativa, vengono diffusi e approfonditi argomenti legati alla storia del cinema muto italiano. All’interno si trova “Ritratti”, una selezione fotografica di ritratti di attrici e attori. Un’altra sottocategoria ancora da creare è “Biografie”.
  • Riviste e monografie: questa sezione contiene l’elenco delle riviste del muto (1907-1929) e un’importante selezione di monografie d’epoca.
  • Filmografie: in questa sezione è presente una versione digitale della filmografia divisa in 21 volumi di due importanti critici cinematografici, Aldo Bernardini e Vittorio Martinelli dal titolo “Il cinema muto italiano”.
  • Bibliografie e studi: in questa sezione si intende sviluppare nel tempo una bibliografia del cinema muto italiano che sarà in continuo aggiornamento.

Finalmente sarà possibile usufruire di questo “Portale”, in continua evoluzione, aperto a tutti, in particolar modo agli amanti del cinema. Un’idea brillante per far conoscere e riscoprire, attraverso tutte le 5 sezioni elencate sopra, le meraviglie del cinema muto italiano. Per molti sarà un’occasione per rilassarsi e rivedere i capolavori dei più grandi registi di questo genere.

Michela Abbascià

 

Print Friendly, PDF & Email