Diocesi / Aperto a San Nicolò l’Anno giubilare filippino a 500 anni dalla nascita di San Filippo Neri

L’inizio del nuovo anno liturgico coincide tradizionalmente per la comunità ecclesiale di San Nicolò con l’apertura dei festeggiamenti che, in onore del Patrono San Nicola di Bari, culminano nella solennità del 6 dicembre, ma domenica 30 novembre le comunità di San Nicolò e Ficarazzi hanno vissuto, con i sacerdoti della Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri di Aci Catena, un momento di gioia per l’apertura dell’anno giubilare ‘filippino’ nella ricorrenza del quinto centenario della nascita del Santo fiorentino ‘della perfetta letizia cristiana’, colui che fece della cura spirituale dei giovani la pista privilegiata della propria vita.

In questo momento dell’anno liturgico, la Chiesa Universale si prepara a vivere il memoriale della prima venuta del Signore Gesù nell’attesa del secondo definitivo avvento nella gloria. L’uomo è chiamato a vivere questa gioia ed a costruire nel tempo il Regno di Dio, con una fede sempre ardente. Non a caso, la pericope evangelica del giorno invitava l’umanità ad un’attesa gioiosa ma vigilante, che ci trovi sempre ben disposti all’accoglienza dei suoi doni e, particolarmente, di Cristo, dono inviato dal Padre.

In questo clima di gioiosa e trepidante attesa, nella chiesa della Divina Misericordia in San Nicolò, apriva i festeggiamenti la solenne concelebrazione eucaristica presieduta, dal vescovo mons. Antonino Raspanti, alla presenza dei padri oratoriani ed animata dalle corali ‘Divina Misericordia’ di San Nicolò e ‘Mater Domini’ della parrocchia ‘Maria Ss. Immacolata’ di Ficarazzi, diretti da Luigi Musumeci; all’armonium la responsabile del coro sannicolese, Melina Scarlata. Le due comunità, infatti, sono ormai da circa un quindicennio entrambe affidate alle cure spirituali dei Padri filippini.

Tra i momenti di particolare rilievo, l’ingresso del vescovo, accolto festosamente nella chiesa colma di fedeli, era sottolineato dalle note del canto ‘Preferisco il Paradiso’, colonna sonora dell’omonimo film per la TV; di seguito, dopo il canto di ingresso ‘Rallegriamoci ed esultiamo’, il Preposito della Congregazione filippina sac. Mario Corrado Magnano d.O. rivolgeva al vescovo, a nome proprio, della Congregazione e delle due comunità ecclesiali, il messaggio di benvenuto, rinnovandogli ancora una volta i propositi di proficua collaborazione pastorale. Infine, il vescovo benediceva la reliquia di San Filippo Neri.

Nando Costarelli

Print Friendly, PDF & Email