“Giselle!” in scena al “Bellini” di Catania fino al 14 aprile

GiselleHe debuttato, come informa una nota stampa, il 9 aprile 2013, al Teatro Massimo Bellini, il balletto Giselle, di Adolphe-Charles Adam, con la compagnia del Teatro dell’Opera di Minsk diretta da Yury Troyan. Il balletto, quarto appuntamento della Stagione Lirica 2013, il secondo e ultimo per quest’anno dedicato alla danza. Come3 informa una nota stampa del Bellini, Giselle sarà in scena per sette sere, fino al 14 aprile.
La direzione dell’orchestra stabile del Teatro è affidata aNikolai Kolyadko. Nel cast, un nutrito e prestigioso corpo di ballo, spiccano la Giselle di Irina Eromkina e l’Albrecht di Oleg Eromkin. E’ la quinta volta che Giselle va in scena al “Bellini”, l’ultima dieci anni fa.
Questa la locandina dlelo spettacolo: Giselle, balletto fantastico in 2 atti di Jules Henri-Vernoy de Saint-Georges e Théophile Gautier. Coreografie di  Jean Coralli, Jules Perrot, Marius Petipa. Allestimento scenico di Nikita Dolgushin. Musica di Adolphe-Charles Adam. Corpo di Ballo dell’Opera Nazionale di Minsk, Direttore artistico Yury Troyan. Direttore Nikolai Kolyadko, orchestra e tecnici dell’E.A.R. Teatro Massimo Bellini. Scene e costumi Vyacheslav Okunev, assistente coreografo Aleksandra Tikhomirova.
Dopo il debutto di martedi 9 aprile 2013 ore 20,30 (turno A), sono previste sei repliche: mercoledi 10 aprile ore 17,30, turno S1; giovedi 11 aprile ore 17,30, turno C; venerdi 12 aprile due spettacoli, alle ore 16 il turno S2 e alle ore 21 il turno B; sabato 13 aprile ore 17,30, turno R; domenica 14 aprile ore 17,30, turno D.
La romantica e tragica vicenda scritta dal poeta e romanziere Théophile Gautier (Tarbes, 1811 – Neuilly, 1872), l’autore del Capitan Fracassa, e musicata da Adolphe-Charles Adam (Parigi, 1803-1856) andò in scena per la prima volta il 28 giugno 1841 all’Opéra National de Paris. L’edizione proposta a Catania dal Teatro dell’Opera di Minsk (Bielorussia) propone una classica e suggestiva scenografia, firmata da Vyacheslav Okunev autore anche dei bei costumi. Il Teatro dell’Opera di Stato di Minsk è stato fondato nel maggio del 1933. La prima messa in scena di un balletto è del 1939, con Il lago dei cigni. Negli anni ’50 del secolo scorso il balletto bielorusso è diventato sempre più importante nell’ambito della danza classica. Negli anni ‘80 e ‘90 l’attività della compagnia è stata caratterizzata da continui arricchimenti sia nel repertorio classico sia in quello moderno. Nel 1996 il Teatro dell’Opera è stato diviso in due strutture differenti: una per l’opera e una per il balletto. Ma nel 2009, dopo la ricostruzione della capitale Minsk, è stato deciso di riunificarle nella Grande Accademia Nazionale dell’Opera e del Balletto.
Anche Cineopera, la rassegna di video e film sul mondo dell’opera e del balletto che si svolge al Teatro Sangiorgi in contemporanea con la Stagione Lirica del “Bellini”, si occupa in queste settimane di aprile del balletto Giselle, con tre giovedi pomeriggio consecutivi: dopo quello dello scorso 4 aprile, la registrazione di una edizione del balletto con l’Australian Ballet (1986), giovedi 11 aprile verrà proposta l’edizione del Royal Ballet di Londra del 2006. Infine, il 18 aprile sarà in programma un omaggio alla grande coreografa Pina Bausch. L’inizio è fissato per le 17,30, l’ingresso è libero.

Print Friendly, PDF & Email