Echi di Natale / A S. Giovanni Bosco concerti di cori, presepi e una sacra rappresentazione hanno allietato la comunità parrocchiale

Nella parrocchia Beata Maria Vergine aiuto dei Cristiani di San Giovanni Bosco, il programma Natalizio è stato davvero ricco di eventi.

Svariate le iniziative proposte durante il periodo dell’Avvento sino all’Epifania che hanno coinvolto grandi e piccoli in tempi e modi diversi.

Proprio la prima domenica dell’Avvento è stata inaugurata la mostra artigianale di beneficenza, alla cui realizzazione hanno partecipato molte donne della comunità della piccola frazione acese e non solo, mettendo a disposizione le loro competenze con lavori interamente realizzati a mano.

Altro momento intenso del programma è stata la proiezione del film documentario “Gesù è morto per i peccati degli altri” seguito da un dibattito con la regista Maria Arena e il protagonista Francesco.

Una scena del presepe vivente
Una scena del presepe vivente

Lo stesso dibattito è stato per il numeroso pubblico presente un momento importante di riflessione sul tema dell’omossesualità, sul quale spesso si hanno pregiudizi e di cui non si conosce appieno la realtà.

Tra le tante iniziative, la singolare veglia, organizzata durante la notte di Natale, che ha visto coinvolti piccoli, adolescenti e giovani. Un bel modo di aspettare con gioia la nascita di Gesù rendendo partecipi soprattutto bambini e giovani, che si sentono così coinvolti in prima persona, e rimanendo sull’altare alla fine della rappresentazione e per l’intera durata della funzione religiosa, mostrano maggior partecipazione e attenzione.

Molti giovani, inoltre, guidati e incoraggiati dagli adulti, hanno speso le proprie energie per la preparazione del tradizionale Ceppo natalizio e l’allestimento del Presepe vivente, ormai giunto alla quarta edizione.

Le capanne, in alcune delle quali venivano preparati prodotti tipici locali ed offerti ai numerosi visitatori, hanno fatto da cornice alla Natività il giorno di Santo Stefano.

Successivamente, la sera dell’Epifania, i personaggi del Presepe hanno dato vita a un’originale Sacra rappresentazione, dall’apparizione dell’Angelo a Maria sino all’arrivo dei Re Magi nella grotta di Betlemme.

Inoltre il nostro gruppo locale, formatosi per l’occasione, ha riproposto il concerto di canti natalizi della tradizione siciliana che aveva già tenuto nel salone parrocchiale la settimana precedente il Natale.

Restando in ambito musicale, la nostra parrocchia ha ospitato altri tre gruppi che si sono esibiti in concerti di canti tradizionali natalizi: i Madagascar’s Angels, gli Ensemble Tactus e i Tablarmonica Ensemble che hanno contribuito a creare un clima di serenità e solidarietà.

L’impegno nei confronti dei più bisognosi è stato testimoniato, oltre che con la mostra artigianale di beneficenza, con la tombola solidale a cura della Caritas interparrocchiale San Giovanni Bosco – Guardia.

Altre attività rivolte ai più piccini sono state: l’arrivo di Babbo Natale, giunto con un’inusuale bicicletta motorizzata arricchita con luci e addobbi natalizi, che ha distribuito doni e caramelle durante il nutella party organizzato dall’oratorio.

Sempre a cura dell’oratorio, altre iniziative per bambini e ragazzi, sono state l’animazione delle Novene natalizie e le tombole organizzate ogni sera nel salone parrocchiale.

Il ricco programma di Natale si è concluso il 6 gennaio, con l’immancabile arrivo nel salone parrocchiale della Befana, che ha distribuito caramelle e cioccolatini.

Come ogni anno si è tenuto il concorso dei Presepi artigianali fatti in casa, che ha visto trionfare quello realizzato presso la nostra parrocchia dai giovani dell’oratorio.

Abbiamo vissuto, dunque, un Natale ricco di attività che ci ha visti uniti nella fraternità, nel lavoro, nella gioia del Signore.

Nuccia Brischetto

Manuela Tomarchio

 

Print Friendly, PDF & Email