Editoriale San Paolo / Don Stefano Stimamiglio direttore di Famiglia Cristiana

Il Gruppo Editoriale San Paolo comunica che il Consiglio di Amministrazione ha deliberato la nomina di don Stefano Stimamiglio a direttore di Famiglia Cristiana, settimanale fondato novant’anni fa ad Alba dal beato don Giacomo Alberione.

Il giornalista, già condirettore della rivista, – informa una nota stampa –  succede a don Antonio Rizzolo, il quale continuerà a ricoprire le cariche di amministratore delegato del Gruppo Editoriale San Paolo e di direttore generale dell’Apostolato Paolino in Italia, rafforzando così l’impegno della Società San Paolo, congregazione religiosa a cui appartiene il Gruppo Editoriale, nel portare avanti la missione di evangelizzazione e di diffusione dei valori cristiani nell’odierna cultura della comunicazione, con una particolare attenzione alla trasformazione digitale. In continuità con lo spirito del fondatore, il beato don Giacomo Alberione, il quale così definiva la missione paolina: «Estendere nel tempo e nello spazio l’opera di Dio».

Don Stimamiglio affiancato da Luciano Regolo

Alla direzione di Famiglia Cristiana don Stefano Stimamiglio sarà affiancato da Luciano Regologià condirettore della testata da gennaio 2018.

Famiglia Cristiana è da novant’anni accanto alle famiglie, presentando “i fatti mai separati dai valori cristiani” e offrendo notizie su attualità, Chiesa, cultura, spettacolo, oltre a commenti, inchieste e rubriche di servizio.  Il settimanale, negli ultimi anni, ha sostenuto con entusiasmo il magistero di papa Francesco e la sua linea radicata nel concilio Vaticano II, per una Chiesa “samaritana”, misericordiosa, con le porte aperte nei confronti di tutti.

Il 25 dicembre 2021 Famiglia Cristiana ha compiuto i suoi primi novant’ anni. Nel corso del 2022 è in programma una serie di appuntamenti per celebrare questo anniversario, tra cui un’udienza con papa Francesco il 21 maggio, una crociera in Terra Santa con i lettori e numerosi eventi in diverse città italiane.

don Stimamiglio
Don Stefano Stimamiglio

Don Stefano Stimamiglio

57 anni, è stato ordinato sacerdote nella Società San Paolo nel 2007. Laureato in giurisprudenza a Bologna, ha lavorato per 6 anni nell’ufficio legale di alcune grosse aziende del Nord-Est. Entrato nella Società San Paolo nel 1999, compiuti gli studi teologici alla Pontificia Università Gregoriana, ha ottenuto la licenza in Teologia del Matrimonio e della Famiglia presso il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II di Roma.

Compiuta la pratica professionale nella redazione di Famiglia Cristiana, è giornalista professionista dal 2008. È stato vice caporedattore di Credere e Jesus, prima di assumere, nel 2015, l’incarico di Segretario generale della sua Congregazione. A luglio 2021 è stato nominato condirettore di Famiglia Cristiana.

Per le Edizioni San Paolo ha pubblicato Chi salva una vita salva il mondo intero (2014), sulla vita di padre Georg Sporschill sj, e, insieme a don Gabriele Amorth, Saremo giudicati dall’amore. Il demonio nulla può contro la misericordia di Dio. Infine, nel 2021, ha tradotto dal tedesco Bi@mail. Messaggi dalle periferie del mondo. Una Bibbia per audaci (di padre Georg Sporschill e Ruth Zenkert). Dal 6 febbraio 2015 è consigliere ecclesiastico di UCSI Lombardia.

Luciano regolo
Luciano Regolo, condirettore Famiglia Cristiana

Luciano Regolo

Nato a Catanzaro il 12 settembre 1966, si è laureato alla Luiss di Roma in Scienze Politiche con il massimo dei voti nel 1989 e nello stesso Ateneo si è specializzato in Giornalismo e Comunicazioni di Massa (1991). Ha lavorato per diverse testate come la Nuova VeneziaRepubblicaOggi e Chi, di cui è stato vicecaporedattore e poi caporedattore. È esperto di famiglie reali e ha intervistato molte celebrità del jet-set internazionale.

Tra il 2005 e il 2011 ha diretto diverse testate popolari a grande tiratura (come Novella 2000), collaborando, anche negli anni a venire, con varie trasmissioni televisive. Ha diretto il quotidiano l’Ora della Calabria, ricevendo una menzione speciale al Premio Ischia 2014 per l’impegno nella difesa della libertà di stampa. Da maggio a dicembre 2016 ha diretto il mensile Mate, la prima rivista di divulgazione matematica, collaborando anche con diverse testate.

Da tempo attivo nel sindacato dei giornalisti, dal 2015 è consigliere nazionale della FNSI. Apprezzato conferenziere, ha scritto numerosi libri sulla storia dei Savoia e sul rapporto oscuro tra Corona e fascismo. E per Mondadori è autore di numerosi libri, in particolare sulle figure di Natuzza Evolo e San Pio da Pietrelcina.
Per le Edizioni San Paolo ha scritto: L’ultimo segreto di Lady Di, Il Gesù di Natuzza, Storia di Christian, una vita per sempre. Per le Edizioni Ares: Margherita, i segreti di una regina e Gesù pensaci tu – don Dolindo Ruotolo nei ricordi della nipote.  Dal gennaio 2018 è condirettore di Famiglia Cristiana e dal maggio 2018, cioè dalla fondazione, è condirettore di Maria con te, primo settimanale mariano d’Italia. Dal 25 settembre 2021 è Vice Presidente UCSI (Unione Cattolica Stampa Italiana).

don Antonio Rizzolo
Don Antonio Rizzolo, direttore uscente

Don Antonio Rizzolo

Sacerdote della Società San Paolo, è nato a Bonavigo, in provincia di Verona, il 3 gennaio 1962. Dopo il conseguimento, nel 1981, del diploma di maturità classica presso il liceo del Seminario vescovile di Vicenza, ha compiuto a Roma gli studi di filosofia nella Pontificia facoltà teologica San Bonaventura. E quelli di teologia nella Pontificia università Gregoriana, ottenendo nel 1990 la licenza in Teologia fondamentale con una tesi su “Søren Kierkegaard apologista cristiano”.

È stato ordinato diacono il 25 giugno 1989 dall’allora segretario generale della Cei Camillo Ruini. L’ordinazione sacerdotale è avvenuta il 29 settembre 1990 per l’imposizione delle mani dell’allora vescovo ausiliare di Verona Andrea Veggio. In tutto il periodo degli studi ha collaborato con diverse riviste paoline, in particolare con i mensili Il cooperatore paolino Madre di Dio. Nel 1991 è entrato nella redazione di Famiglia Cristiana, presso la sede di Alba, e nel 1993 è diventato giornalista professionista.

Dal 2000 al 2009 ha diretto Letture, mensile di informazione culturale, letteratura e spettacolo. Dal 2003 ha ricoperto l’incarico di caposervizio per le rubriche religiose di Famiglia Cristiana diventando, nel 2012, condirettore della stessa testata. A partire dal 2003 ha diretto, inoltre, il mensile per parroci e operatori pastorali Vita Pastorale fino al 2008, la rivista di divulgazione mariana Madre di Dio fino al 2008, e il settimanale diocesano Gazzetta d’Alba fino al 2016.

Direzioni di giornali condivise

Per due mandati è stato vicepresidente vicario della Fisc, la Federazione italiana dei settimanali cattolici, che riunisce i giornali diocesani di tutta Italia. Nell’aprile del 2013 ha dato inizio al settimanale Credere, la gioia del Vangelo, una rivista di taglio popolare dedicata alle testimonianze di fede e alla divulgazione della dottrina cristiana. Dal 2013 al 2021 ha ricoperto anche la direzione del mensile di inchieste e dibattiti sull’attualità religiosa Jesus. A inizio dicembre del 2016 è diventato direttore responsabile di Famiglia Cristiana. Nel mese di maggio del 2018 ha avviato una nuova rivista settimanale dedicata alla devozione mariana: Maria con te, insieme con il giornalista Luciano Regolo in qualità di condirettore (con il quale ha condiviso anche, da gennaio 2018, la direzione di Famiglia Cristiana, dal luglio 2021 assieme anche a don Stefano Stimamiglio).

Nel gennaio 2019 ha ricevuto a Caserta il premio Buone notizie. All’interno della Società San Paolo ha svolto per un mandato di tre anni il ruolo di superiore locale nella comunità di Alba. Inoltre è stato per due mandati Consigliere Provinciale della Congregazione. Dal febbraio 2020 è amministratore delegato del Gruppo Editoriale San Paolo. A giugno 2021 è stato nominato ambasciatore del Telefono Rosa.

Il Gruppo Editoriale San Paolo

È una media company di proprietà della Società San Paolo, una congregazione religiosa fondata nel 1914 in Italia ad Alba dal beato don Giacomo Alberione. I membri della Società San Paolo, conosciuti come Paolini, operano in 42 nazioni. La loro molteplice attività riguarda: editoria libraria, giornalistica, cinematografica, musicale, televisiva, radiofonica, multimediale, telematica; centri di studio, ricerca, formazione, animazione. Il marchio che caratterizza tutti i prodotti e le attività dei Paolini rappresenta efficacemente la dinamica della loro presenza.

 

 

Print Friendly, PDF & Email