Europei 2020 / Il Girone F di Francia, Germania e Portogallo

La rassegna dei gironi degli Europei 2020 si chiude col gruppo F, il cosiddetto “girone della morte” di Francia, Germania e Portogallo. A comporre il raggruppamento killer sono infatti tre potenziali vincitrici del torneo. A completare il quadro, la malcapitata Ungheria, che dovrà compiere un vero e proprio miracolo sportivo per ottenere un pass per gli ottavi di finale. Nella prima giornata vittoria di misura dei francesi ai danni della Germania, grazie all’autorete di Hummels. Vittoria larga del Portogallo nell’altra sfida del girone contro l’Ungheria. Protagonista del 3-0 finale Cristiano Ronaldo, autore di una doppietta. 

Europei 2020 / Il Girone F di Francia, Germania e Portogallo 

Campione del Mondo in carica e prima squadra da battere anche in questo Europeo. La Francia di Didier Deschamps ha intorno a sè tutti i favori del pronostico. Dopo il trionfo ai Mondiali di Russia 2018, il popolo francese ha ancora voglia di festeggiare e ha messo nel mirino la finale di Wembley. Nel talentuoso scacchiere dei galletti, spicca il tridente offensivo composto da Mbappè, Griezmann e il reintegrato Benzema. Prima vittima illustre la forte selezione tedesca, arresasi per 1-0. Prossimo impegno con la meno quotata Ungheria, sabato 19 giugno.

Le convocazioni del c.t. Didier Deschamps:  

Portieri: Hugo Lloris (Tottenham Hotspur), Steve Mandanda (Marsiglia), Mike Maignan (Lille); 

Difensori: Benjamin Pavard (Bayern Monaco), Presnel Kimpembe (PSG), Raphaël Varane (Real Madrid), Clément Lenglet (Barcellona), Kurt Zouma (Chelsea), Lucas Digne (Everton), Lucas Hernández (Bayern Monaco), Léo Dubois (Lione), Jules Koundé (Siviglia); 

Centrocampisti: Paul Pogba (Manchester United), Thomas Lemar (Atlético Madrid), Corentin Tolisso (Bayern Monaco), N’Golo Kanté (Chelsea), Adrien Rabiot (Juventus), Moussa Sissoko (Tottenham Hotspur); 

Attaccanti: Antoine Griezmann (Barcellona), Olivier Giroud (Chelsea), Kylian Mbappé (PSG), Ousmane Dembélé (Barcellona), Karim Benzema (Real Madrid), Kingsley Coman (Bayern Monaco), Wissam Ben Yedder (France Monaco), Marcus Thuram (Borussia Mönchengladbach). 

Probabile formazione (4-3-3): Lloris; Pavard, Varane, Kimpembe, L.Hernandez; Rabiot, Pogba, Kante; Griezmann, Benzema, Mbappé. 

Europei 2020 / Il Girone F: il Portogallo  

Sarà difficile replicare la vittoria ottenuta in Francia a Euro 2016, ma il Portogallo di Fernando Santos resta anche quest’anno tra le squadre più attrezzate del torneo. I campioni in carica, infatti, hanno arricchito la rosa di giovani interessanti e sono guidati dal carisma di Cristiano Ronaldo. Quest’ultimo, infortunatosi nella finale del 2016, vuole condurre dal campo i suoi compagni, come ha già fatto con una doppietta nella prima giornata contro l’Ungheria. Sfida decisiva nel prossimo turno contro la Germania. Appuntamento sabato 19 giugno, ore 18 italiane.  

Le convocazioni del c.t. Fernando Santos:  

Portieri: Rui Patrício (Wolverhampton Wanderers), Anthony Lopes (Lione), Rui Silva (Granada); 

Difensori: Kepler Pepe (Porto), José Fonte (Lille), Raphaël Guerreiro (Borussia Dortmund), Rúben Dias (Manchester City), João Cancelo (Manchester City), Nélson Semedo (Wolverhampton Wanderers), Nuno Mendes (Sporting); 

Centrocampisti: João Moutinho (Wolverhampton Wanderers), William Carvalho (Betis), Danilo Pereira (PSG), Bruno Fernandes (Manchester United), Renato Sanches (Lille), Rúben Neves (Wolverhampton Wanderers), Sérgio Oliveira (Porto), João Palhinha (Sporting); 

Attaccanti: Cristiano Ronaldo (Juventus), Bernardo Silva (Manchester City), André Silva (Eintracht Francoforte), Gonçalo Guedes (Valencia), Rafa Silva (Benfica), João Félix (Atlético Madrid), Diogo Jota (Liverpool), Pedro Gonçalves (Sporting). 

Probabile formazione (4-4-2): Rui Patrício; Ricardo Pereira, Ruben Dias, Pepe, Guerreiro; Ruben Neves, Pizzi, Bruno Fernandes, Bernardo Silva; Ronaldo, Joao Felix. 

La Germania 

Dopo aver dominato per molti anni la scena mondiale, il calcio tedesco ha subito una piccola flessione dovuta al ricambio generazionale. A seguito del deludente Mondiale di Russia, la Germania vuole rilanciarsi tra le grandi d’Europa. Per farlo, Joachim Low, si affiderà ancora all’esperienza di giocatori come Neuer e Kross, mixata al talento dei giovani del Bayern Monaco Sanè e Gnabry. Partita da dentro o fuori nel prossimo turno contro il Portogallo, in quello che sarà un match tutto da seguire.  

Le convocazioni del c.t. Joachim Low:  

Portieri: Manuel Neuer (Bayern Monaco), Bernd Leno (Arsenal), Kevin Trapp (Eintracht Francoforte); 

Difensori: Antonio Rüdiger (Chelsea), Marcel Halstenberg (RB Lipsia), Matthias Ginter (Borussia Mönchengladbach), Mats Hummels (Borussia Dortmund), Niklas Süle (Bayern Monaco), Lukas Klostermann (RB Lipsia), Robin Gosens (Atalanta), Robin Koch (Leeds United), Christian Günter (Friburgo); 

Centrocampisti: Joshua Kimmich (Bayern Monaco), Kai Havertz (Chelsea), Toni Kroos (Real Madrid), Jonas Hofmann (Borussia Mönchengladbach), Jamal Musiala (Bayern Monaco), Florian Neuhaus (Borussia Mönchengladbach), Leon Goretzka (Bayern Monaco), Leroy Sané (Bayern Monaco), Ilkay Gündogan (Manchester City), Emre Can (Borussia Dortmund), Thomas Müller (Bayern Monaco); 

Attaccanti: Kevin Volland (Monaco), Serge Gnabry (Bayern Monaco), Timo Werner (Chelsea). 

Probabile formazione (4-3-3): Neuer; Klostermann, Hummels, Rudiger, Gosens; Kimmich, Kroos, Gundogan; Gnabry, Werner, Sanè. 

L’Ungheria  

Dovrà pensarci il c.t. italiano Marco Rossi a cercare l’impresa di superare il girone F di Euro 2020. La sua Ungheria viene da una splendida qualificazione ottenuta ai playoff contro l’Islanda, ed è pronta a recitare la parte di Cenerentola in questo raggruppamento killer. Dopo alcuni anni di anonimato, la Nazionale ungherese ha iniziato a ottenere discreti risultati lanciando dei giovani interessanti. Uno su tutti è Dominik Szoboszlai, trascinatore nel girone di qualificazione e grande assente di questo Europeo per un infortunio all’inguine. Esordio amaro per i rossoverdi che cedono 3-0 al Portogallo di Cristiano Ronaldo. Prossima avversaria la Francia campione del Mondo.  

Le convocazioni del c.t. Marco Rossi: 

Portieri: Péter Gulácsi (RB Lipsia), Ádám Bogdán (Ferencváros), Dénes Dibusz (Ferencváros); 

Difensori: Gergo Lovrencsics (Ferencváros), Ádám Lang (Omonia), Attila Fiola (Fehérvár), Willi Orbán (RB Lipsia), Attila Szalai (Fenerbahçe), Endre Botka (Ferencváros), Ákos Kecskés (Lugano), Bendegúz Bolla (Fehérvár); 

Centrocampisti: Ádam Nágy (Bristol City), László Kleinheisler (Osijek), Filip Holender (Partizan Belgrado), Dávid Sigér (Ferencváros), Loïc Négo (Fehérvár), Dániel Gazdag (Philadelphia Union), András Schäfer (Dunajská Streda), Tamás Cseri (Mezokövesd); 

Attaccanti: Ádám Szalai (Mainz), Nemanja Nikolić (Fehérvár), Roland Sallai (Friburgo), Roland Varga (MTK Budapest), Kevin Varga (Kasimpasa), János Hahn (Paks), Szabolcs Schön (Dallas). 

Probabile formazione (3-5-2): Gulacsi; Botka, Lang, At. Szalai; Bese, Kalmar, Nagy, Siger, Hangya; Ad. Szalai, Konyves.

Andrea Fichera

Print Friendly, PDF & Email