Libri / “Quaresima per i fannulloni”, per riflettere

 “Quaresima per i fannulloni …alla scuola dei Santi”, 16^ volume , di P. Max Huot de Longchamp verrà presentato lunedì 15 febbraio , alle ore 19, nella Basilica Cattedrale di Acireale. Interverranno mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, Letizia Franzone, teologa, e don Mario Fresta, arciprete parroco della Basilica Cattedrale.
Moderatore dell’incontro sarà Mario Agostino, giornalista. Durante la presentazione verranno eseguiti intermezzi musicali.

Quaresima per i fannulloni…

Il libretto è edito dalla casa editrice Il Pozzo di Giacobbe e propone al lettore di dedicare un tempo, anche solo un quarto d’ora al giorno, alla riflessione spirituale. L’intento è mettersi alla scuola dei santi per progredire nel cammino di fede durante la Quaresima, tempo forte che ci prepara a vivere la Pasqua di Resurrezione di Gesù.

presentazione-quaresima-per-fannulloni-vol-15-
La presentazione del 15^ volume, l’anno scorso in Cattedrale

Nella tradizione della Chiesa, il tempo di Quaresima è dedicato alla preparazione ai sacramenti dell’iniziazione cristiana, cioè il battesimo, la cresima e l’eucaristia.
Così, al tempo in cui l’impero romano si convertiva massicciamente alla fede cristiana, i vescovi durante la quaresima riunivano quotidianamente i futuri battezzati, per spiegare loro ciò che si sarebbe celebrato nella notte di Pasqua. Questo poiché la resurrezione di Gesù era la sorgente della vita che loro avrebbero ricevuto.

Quaresima per i fannulloni…per preparasi ai sacramenti

I cristiani delle nostre regioni, in maggior parte, hanno ricevuto il battesimo nella primissima infanzia. Hanno poi ricevuto cresima, penitenza ed eucaristia molto prima dell’età adulta. Spesso scoprono perciò l’essenziale di questi sacramenti dopo la loro celebrazione. Proprio a loro è destinato Quaresima alla scuola dei santi 2021. Come sempre alla scuola dei santi, saranno proposti, giorno dopo giorno, alcuni testi della grande tradizione cristiana che ci aiuteranno a scoprire il tesoro nascosto che abbiamo ricevuto o che riceveremo nei sacramenti.

Anche se i sacramenti sono sette, si farà a quelli che riguardano tutti i cristiani e che sono più direttamente legati al tema della quaresima: il battesimo, la confermazione, l’eucaristia, la penitenza e l’unzione dei malati. Non si tratterà del matrimonio o del sacramento dell’ordine perché riguardano vocazioni cristiane particolari.

Print Friendly, PDF & Email