Lo sceicco degli Emirati Arabi Sheikh Hamed Bin Ahmed Al Hamed ora è cittadino di San Gregorio

Il sindaco di San Gregorio, avv. Remo Palermo – informa un comunicato stampa del Comune-  ha consegnato la carta d’identità a Sua Altezza Sheikh Hamed Bin Ahmed Al Hamed, cugino dell’attuale presidente degli Emirati Arabi,  Sheikh Khalifa Bin Zayed Al Nahyan. Lo sceicco Hamed Bin Ahmed Al Hamed, nato 47 anni fa da una delle più ricche e influenti famiglie emiratine è, infatti,  diventato ufficialmente cittadino di San Gregorio di Catania. Il sindaco ha voluto raggiungerlo in aeroporto per consegnargli il documento d’identità ed è stato accolto dallo sceicco sul suo aereo privato.sceicco a s gregorio
A Fontanarossa Sua Altezza era accompagnato da  12 persone, tra cui il personal trainer, il cuoco, il maggiordomo personale, la scorta e i suoi collaboratori.
Lo sceicco ama in maniera particolare Catania e la sua Provincia: un anno fa circa, mentre era a Roma per affari, ha raggiunto Catania solo per degustare un risotto alla pescatore dichiarando che in “città fanno il miglior risotto alla pescatora del mondo”.
Sheikh Hamed Bin Ahmed Al Hamed si è laureato negli Stati Uniti d’America e dopo vari master negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, è rientrato negli Emirati Arabi, dove, forte di oltre 20 anni di carriera, viene oggi riconosciuto come specialista leader del “private equity”. Ha ricoperto la carica di direttore generale della Abu Dhabi Investment Authority (ADIA), di vice direttore generale della Società di investimento emiratina (ADIC), dove successivamente è stato eletto amministratore delegato. L’ADIC e la ADIA sono le società preposte dal governo degli Emirati Arabi ai propri investimenti, assumendo così un ruolo di assoluta rilevanza mondiale.
Il principe Hamed Al Hamed oggi è il presidente del fondo emiratino AL QUDRA, uno dei più importanti al mondo.
Oltre alle cariche istituzionali, lo sceicco si occupa di alcune società, che spaziano dal settore immobiliare al bancario, dalla sezione di trading sino a quella turistico-alberghiera, con il controllo di numerosi e prestigiosi hotel ubicati nelle maggiori città degli Emirati Arabi. Gli affari lo portano in Europa, dove cura svariati immobili,  centri commerciali ed ha inoltre in cantiere molti progetti in avanzata fase esecutiva. Il principe Hamed Al Hamed oggi è il maggiore azionista dell’ITEM s.r.l. con sede a Catania, con cui è in trattativa per l’acquisto del complesso alberghiero La Perla Ionica di Capomulini.  A conferma dello spiccato interesse che Hamed Al Hamed manifesta nei confronti dell’Italia, nel 2010  ha acquistato una prestigiosa residenza personale.
«Ho accolto con piacere Sua Altezza Hamed Bin Ahmed Al Hamed – ha commentato il sindaco Palermo – che insieme alla sua famiglia ha scelto San Gregorio, come luogo di domicilio per i suoi momenti di relax e di lavoro in Italia. Spero che questo primo incontro possa essere l’inizio di una collaborazione duratura tra il nostro Ente e il paese da lui rappresentato. Ringrazio il dottor Salvo La Mantia che ha permesso questo incontro».