Mostra sull’Eucarestia a Catania

La mattina di sabato 10 marzo, presso l’arcivescovado di Catania, dal delegato arcivescovile mons. Barbaro Scionti, dal presidentedellaFondazione S. Orsola avv. Michele Scacciante e dal dirigente scolastico del liceo Spedalieri prof. Alfio Pennisi è stata presentata la mostra “Oggi devo fermarmi a casa tua: L’Eucaristìa, la grazia di un incontro imprevedibile”. Domenica, in cattedrale, in occasione dell’apertura della rassegna promossa dall’arcidiocesi e dalla Fondazione S. Orsola, l’arcivescovo metropolita mons. Salvatore Gristina ha presieduto la s. messa, seguita dall’inaugurazione nella chiesa S. Placido al Duomo. Si tratta di una mostra itinerante sull’Eucaristìa promossa dal 25° congresso eucaristico nazionale, ideata dall’editrice Itaca, con il sostegno del Credito Valtellinese. Consta, come ha illustrato magnificamente il preside Pennisi, di 36 pannelli e propone un percorso articolato in 4 sezioni, attraverso le quali emerge la radicale necessità che l’uomo ha dell’Eucaristìa. In apertura l’episodio di Zaccheo, prototipo dell’uomo desideroso di vedere Gesù. La I sezione “Una smisurata indigenza” sviluppa il temadellafame edellasete dell’uomo cui solo Dio può dare risposta appagante, educando il suo popolo. La II “Io sono il panedellavita” s’incentra sul cap. 6° del vangelo di Giovanni: la moltiplicazione dei pani e dei pesci. Gesù ha compassione del bisogno dell’uomo. Nella III “Signore da chi andremo? Tu solo hai parole di vita eterna” Cristo chiama in causa la libertà dell’uomo con parole che possono guidarlo e sostenerlo. La IV “Rimani con noi Signore” sottolinea il permanere di Gesù nella Chiesa con il donarsi nel sacramento dell’Eucaristìa, invito che in ogni tempo il Redentore continua a ripetere ad ognuno e che rende presente la stessa grazia che rinnovòla vita di Zaccheo.

Ideata per le diocesi, le parrocchie e i centri culturali come strumento di catechesi e curata da Eugenio Dal Pane, direttore di Itaca, Filippo Belli, docente di Introduzione alla Sacra Scrittura nella Facoltà teologica dell’Italia centrale, Sandro Chierici, direttore editoriale di Ultreya e Andrea Cimatti grafico, la mostra rimarrà aperta, sino a domenica 25 marzo, tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20. E’ possibile prenotare visite guidate per gruppi e scolaresche anche fuori dagli orari di apertura telefonando al n. 333/5263868; info: mostraeucarestiact@gmail.com.

Antonino Blandini

Print Friendly, PDF & Email