Musica / I “Made in Sicily” cantano i brani della tradizione siciliana in chiave pop

Sono giovani. Hanno talento. Sono tutti musicisti professionisti. Hanno voglia di fare musica, e di farla bene. Sono i Made in Sicily.
E mirano in alto: rivisitare i brani della tradizione popolare siciliana in chiave pop-jazz, per coinvolgere ascoltatori di tutte le età.
Un progetto voluto fortemente da Annamaria Pennisi, voce del gruppo, che ha trovato così pieno appoggio in Laura Pennisi al violino, Annalisa Pennisi al pianoforte, Ivan Rinaldi alla chitarra, Mario Giuffrida al basso e Davide Pennisi alla batteria.
Tutti mossi dalla voglia di vivere le proprie radici, il senso di appartenenza a questa isola. Mossi dal desiderio di raccontare della Sicilia della bellezza, dell’abbondanza; della Sicilia fatta di tradizioni, di storia e di leggende.
La Sicilia dell’amore che a volte è tenerezza ma altre volte è gelosia, passione, ossessione.La Sicilia del fuoco e della maestosità della Signora, l’Etna.
Quella Sicilia che accoglie e non respinge, dove il mare è porto sicuro, approdo di pensieri che parlano di casa; quella Sicilia dove il sole accarezza ed è un’esplosione di colori, e l’aria è dolce del profumo di zagara e gelsomino.
L’esordio dei Made in Sicily – ed è stato davvero buona la prima! –  è avvenuto  il 27 agosto scorso nella piazza di Santa Maria la Stella, dentro il cartellone di Sìkula. “Sìkula – L’Isola va in scena” è il primo festival d’arte, folklore e cultura siciliana; festival voluto fortemente dall’amministrazione comunale, volto a valorizzare le eccellenze del territorio e a valorizzare e sviluppare tutte le potenzialità che esso possiede.
Presenti sul palco insieme ai sei musicisti,le ballerine Ersilia Romano e Loredana Gallo, e  il gruppo folk dell’ associazione Arti in Musical: proprio per dimostrare come antico e nuovo, tradizione e modernità possano intrecciarsi  e tessere un’unica  trama.

                                  Chiara Michelle Messina

 

Print Friendly, PDF & Email