Parrocchie / L’8 settembre a S. Maria degli Angeli di Acireale la festa di Maria Bambina, amata dai giovani e dalle mamme in attesa

In Acireale, l’8 settembre, festa di Maria Bambina, è stata sempre una giornata speciale, vissuta con grande fede, vivace partecipazione  di giovani, ardore straordinario da parte di quanti frequentano l’antica chiesa  di Santa Maria degli Angeli.
E’ una festa semplice, “di famiglia”, che attira i cuori e dà un indelebile timbro d’amore alla Chiesa universale, attraverso la sua più grande rappresentante, la Madonna.
Il parroco, P. Calogero Frisenda  D.O.  ha invitato quanti vogliono solennizzare la festa ad abbellire le proprie case nei balconi e nelle terrazze con fiori, luci e bandiere, e ha suggerito inoltre di partecipare alla raccolta di generi alimentari e altri beni per i bisognosi, atto di carità che dà luce alle anime generose.
Il triduo di preparazione, cominciato sabato 5,  è curato da don Orazio Tornabene, direttore della Caritas diocesana.
L’ 8 settembre, giornata della festa,  mons. Antonino Raspanti celebrerà il solenne Pontificale alle ore 20 nella Piazza Peppino Impastato, meglio conosciuta come piazza Cappuccini. Non avrà luogo la processione, a causa del distanziamento imposto dal decreto ministeriale per il Covid 19.
Al parroco, don Calogero Frisenda, abbiamo chiesto qualche notizia sulla festa.
Qual è la fonte storica della Natività di Maria l’8 Settembre?
“Papa Sergio Primo del secolo settimo, nel solco della tradizione orientale, introdusse nella liturgia la festa della Natività della Vergine Maria, legata alla venuta del Messia, come preparazione e frutto della salvezza”.
Qual è il significato ebraico del nome di Maria, ovvero Mariam?
“ In ebraico Mariam significa principessa, signora”.
Nel Corano la Madonna è ricordata parecchie volte con rispetto..
“Sì, nel Corano, Maria è citata varie volte”.
Quali sono le iniziative della Festa più seguite dalla città?
“ Molto frequentata l’iniziativa delle mamme in attesa, nel novenario. Inoltre, la benedizione dei bambini e dei ragazzi, l’omaggio floreale”.
Chi ha istituito questa Festa di Maria Bambina?
“E’ stato un frate cappuccino; successivamente P. Agatino Leonardi ne ha promosso il culto anche con le processioni, cominciando dall’anno 1954”.
Quando è stata fondata la parrocchia e quale riforma recentemente è stata apportata dal Vescovo?
“ La parrocchia di Santa Maria degli Angeli è stata istituita nel 1970. Quest’anno  sarà celebrato il cinquantesimo.  Il  Vescovo ha promosso la nuova comunità dell’Oratorio di San Filippo Neri, Santa Maria del Suffragio e Santa Maria degli Angeli. Non è facile mettere insieme parrocchie di tradizioni diverse; gli abitanti di S. Maria del Suffragio sono novecento, mentre quelli di Santa Maria degli Angeli millecinquecento. Comunque, si cerca di lavorare con i ragazzi attraverso le attività oratoriane e la catechesi; di recente, è stato realizzato un campo-scuola, a Cassone”.

                                                                                                            Anna Bella

Print Friendly, PDF & Email