Pizza o hamburger? Così Fuoco conquista Acireale

Se negli ultimi anni pizza e hamburger sono diventati protagonisti delle cene fuori casa, la pizzeria Fuoco ad Acireale coglie nel segno. Nata nel luglio del 2018 puntando su questo gustoso binomio, la pizzeria Fuoco è una delle ultime sorte nel centro di Acireale. Situata al piano terra di uno storico palazzo nobiliare in corso Savoia (angolo via Atanasia), fa della centralissima posizione uno dei suoi punti di forza, insieme alla bontà delle materie prime ed alla cortesia e professionalità del personale.

Pizza o hamburger / Fuoco ad Acireale: una storia d’amore

Toti e Cettina, marito e moglie, sono i giovani titolari di Fuoco. Si sono conosciuti lavorando insieme presso una nota catena di ristorazione. Nel 2018 dopo il crack dell’azienda, con l’aiuto della famiglia, hanno realizzato il sogno comune di aprire un locale tutto loro. “La scelta era obbligata” ci dice Toti, “questo è il nostro lavoro e non avremmo potuto scommetterci che ad Acireale, città che amo e al cui rilancio mi sento in dovere di contribuire“.

Pizza o hamburger / Così Fuoco conquista Acireale

La pizza è la protagonista indiscussa del mondo della ristorazione“, ci dicono Toti e Cettina. “Negli ultimi anni abbiamo avvertito un bisogno di rinnovamento, che abbiamo voluto esprimere con la nostra varietà di impasti e inserendo nel menù vari tipi di hamburger“. Scegliendo tra le numerosissime pizze del menù di Fuoco, bianche o rosse, classiche o moderne, è possibile infatti optare anche per un impasto diverso dal tradizionale: timilia, kamut o cereali. Preparate dalle sapienti mani di Maurizio, pizzaiolo con decenni di esperienza e cotte in un antico forno a pietra, le pizze di Fuoco regalano un’esperienza di sapore unica. Esperienza di sapore valorizzata dall’utilizzo di prodotti della tradizione locale, come: il pistacchio di Bronte; la mozzarella di bufala ragusana; il pomodorino di Pachino; l’olio evo dell’Etna. Anche tra gli hamburger c’è l’imbarazzo della scelta.

fuoco pizza acireale

La qualità di pani e carni di prima scelta 

Da Fuoco è possibile scegliere vari tipi di carne: scottona, chianina, bufalo, cavallo, asino. Tutti gustosi e provenienti da allevamenti italiani. “Uno dei nostri hamburger più particolari è quello di bufalo ragusano, un gusto intenso e unico” – ci dice Cettina. Anche per il pane degli hamburger è possibile scegliere il tipo di impasto, tra il classico buns americano e il pagnottello napoletano. “Tutti i nostri panini” ci dicono infine “vengono serviti con patatine fritte, preparate con patate fresche tagliate al coltello“. Oltre a pizze e burger, nel ricco menù del locale anche taglieri di salumi e formaggi, particolari antipasti e polpette di carne dei più vari tipi. Inoltre una vasta scelta di vini e birre, principalmente locali. “Abbiamo voluto inserire due birre artigianali locali, una prodotta ad Acireale e l’altra ad Aci catena, proprio per affermare il nostro attaccamento al territorio”.

Fuoco e il rilancio di Acireale

Come accennato, quella di Toti e Cettina è stata una scelta fatta con il cuore che punta e rilancia in pieno la ripartenza di Acireale guidata dai suoi giovani. “Questo è il lavoro che amo, un altro non mi avrebbe reso felice” ci dice la giovane titolare, originaria di Viagrande. “Sono cresciuto vivendo il centro storico di Acireale tra gli anni 80 e 90” spiega Toti, “mi piacerebbe vedere le strade di Acireale piene di gente e turisti come allora. Il momento è veramente molto difficile“, confessa Toti. “Ci siamo reinventati, il nostro settore infatti è stato tra i più penalizzati”, afferma con un pizzico di amarezza. “Nonostante questo però non ci siamo abbattuti”, ci dice orgoglioso.

pizza hamburger Fuoco corso savoia

La pandemia e il coraggio dei giovani acesi

“Abbiamo attivato il servizio a domicilio con consegna gratuita, resistiamo e  puntiamo sulla stagione in arrivo”. Stagione che (covid permettendo) promette bene per il comparto della ristorazione. “È sotto gli occhi di tutti come grazie ad alcuni giovani coraggiosi il food acese stia tornando in auge”, afferma commentando le nuove aperture che stanno caratterizzando il centro della città. Numeri alla mano, ci spiega Toti, “l’estate scorsa nonostante tutto è stata un’ottima stagione e, considerando le novità in cantiere, anche la stagione che arriva promette bene: Acireale tornerà a splendere”.

Flavio Pugliatti – #PerleDelloJonio

Print Friendly, PDF & Email