GeoNight / Notte internazionale della Geografia

Manca ormai poco all’avvio della quarta edizione di GeoNight, la “Notte Internazionale della Geografia” che entrerà nel vivo il 9 aprile 2021. Sarà celebrata in molte sedi di università e decine di scuole in tutta Italia. E’ stata ideata nel 2016 dal Comitato Francese di Geografia ed ufficializzata in Italia nel 2018.

L’idea di celebrare la Geografia nasce dalla necessità di comunicare, all’opinione pubblica, la consapevolezza di una geografia attiva. Lontana pertanto da sterili analisi descrittive di luoghi e toponimi. Una disciplina perciò non solo veicolo di una corretta presa di coscienza del territorio in cui si vive, ma altresì scienza dello studio delle criticità di un rapporto uomo-ambiente oramai incrinato da un devastante inquinamento globale. Nonché materia di studio delle soluzioni più corrette ed ecosostenibili da adottare per limitarlo.

Nella Notte della Geografia in Sicilia verranno trattati 16 temi

In Sicilia, la “NOTTE” è promossa dall’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, Sezione Regionale Sicilia, da Società Geografica Italiana, Sezione Sicilia e da PRO.GEO Università di Catania.Geo nightI temi trattati sono quindi ben sedici: A scuola senza zaino; Sartorie sociali; Ecomusei siciliani; Tour festival in musica; Incursioni geografiche; Amiamo la natura; Mosaici di paesaggi, visioni e azioni per la sostenibilità. Inoltre, Condividiamo bellezza; Alla scoperta del parco che non c’è; Belice punto zero; Le strade dell’Etna; Social mob geografico; Best practice scolastiche per la Transizione ecologica; Patrimonio di antichità, vassallaggi; Atlante covid; Intervista doppia;

L’iniziativa coinvolge pertanto tutta la Sicilia e sarà anche realizzata a livello provinciale dalle 4 sezioni AIIG di Enna, Messina, Palermo e della Sezione Sicilia Sud Orientale, che poi raggruppa Catania, Ragusa, Siracusa.

Alla Notte della Geografia adesione di 9 scuole della provincia di Catania

Lo slogan scelto dalla Sezione catanese è “Buone pratiche scolastiche per la transizione ecologica”, sponsorizzata anche dalle Associazioni, Archeo Club Catania, Triskele, SiciliaAntica. All’invito a produrre lavori con gli alunni di scuole di ogni ordine e grado hanno aderito dunque 9 Scuole della provincia di Catania. Sono: IC “G. Falcone” di Aci Castello, IT “Archimede” Catania, CD “Teresa di Calcutta” Tremestieri Etneo, IC “De Roberto” Catania, II IC “San Giovanni Bosco” Giarre, LS “G. Turrisi Colonna” Catania, IT “Pietro Branchina” Adrano, II SS “E. Fermi – F. Eredia” Catania, II SS De Felice Giuffrida Olivetti” Catania. A manifestazione ultimata, faremo quindi un elenco delle proposte attivate dalle scuole e degli argomenti trattati nella conferenza.

Mariella Di Mauro

Print Friendly, PDF & Email