Plastic Free / A Catania il primo evento di piantumazione

L’associazione Plastic Free colpisce ancora e sceglie Catania per il suo primo evento di piantumazione a livello nazionale, sabato 11 dicembre. La città adotterà 110 alberi per valorizzare il territorio e dare un nuovo volto a zone dimenticate. Non è la prima volta che i volontari catanesi si mettono in gioco per il bene del territorio e dell’ambiente. Stavolta però vogliono lasciare qualcosa in più a una città così bella ma purtroppo poco valorizzata. Un’idea che nasce dall’impegno di Rosangela Arcidiacono, la referente provinciale di Catania, sempre in prima linea quando si tratta di dare una mano per far rinascere il pianeta.

Plastic Free Catania / Il primo evento di piantumazione a livello nazionale

Spinta dalla voglia di fare qualcosa di più per la sua città, Rosangela ha sempre desiderato lasciare qualcosa che, oltre ad avere un valore, durasse nel tempo. Quando ha conosciuto Daniele e Marcello, responsabili dell’associazione Paulownia Piemonte, ha scoperto questa straordinaria specie di alberi, che offre un importante aiuto per il pianeta. Come referente provinciale di Plastic Free, ha deciso di lanciare questa importante iniziativa, in collaborazione con Paulownia Piemonte appunto, e avviare così il primo evento di piantumazione a livello nazionale firmato Plastic Free.

«Grazie al supporto e alle donazioni di alcuni dei nostri volontari, siamo riusciti ad adottare 110 alberi che pianteremo dentro Parco Gemellaro (ad oggi privo di alberi) e nelle rotonde di Librino per dare un nuovo volto e decoro ad una zona purtroppo dimenticata». Queste le parole di Rosangela, fiera dell’iniziativa che ha dato a Catania un nuovo motivo di orgoglio. Grazie a lei la città entrerà nella storia come primo luogo di una serie di futuri eventi di piantumazione portati avanti dall’associazione.

plastic free piantumazione catania paulownia coltivazione

Le straordinarie caratteristiche della paulownia

Ma cos’hanno di così speciale questi alberi che da giorno 11 daranno valore aggiunto alla città di Catania? Si tratta di una specie unica, con tutte le carte in regola per salvare il pianeta. Una specie ibrida, non infestante, ottenuta da una coltivazione ‘in vitro’ che non ne altera il patrimonio genetico. La paulownia è l’ideale per l’agroforestazione, un tipo di coltivazione che associata ad altre colture o pascoli sulla stessa superficie, offre numerosi vantaggi. In primo luogo evita le monocolture, senza rischiare così di ipersfruttare il suolo. In questo modo ne incrementa la resa favorendo l’alternarsi di diverse combinazioni di colture.

La paulownia è inoltre tra le specie che cresce più velocemente, raggiungendo anche i 5 m in un solo anno. Le sue radici profonde riescono ad assorbire l’acqua che si trova più in profondità. Questo le consente di umidificare l’aria anche nelle stagioni più secche e di non entrare in competizione con le altre colture, favorendo la biodiversità. Per di più è la pianta che assorbe più CO2 al mondo: una pianta matura riesce ad assorbirne fino a 2 tonnellate.

Paulownia / Una pianta preziosa

La pulownia rappresenta anche un’importante risorsa in ambito medico. Un’ampia ricerca scientifica ne ha scoperto le numerose proprietà per curare molti disturbi. Dai più comuni come l’emicrania o la gastrite, ai più complessi come l’arteriosclerosi o i disturbi legati al sistema nervoso centrale. Può anche essere impiegata per l’alimentazione animale, migliorandone il microbioma intestinale. Favorisce persino la salvaguardia delle api grazie agli enormi grappoli di fiori, dai quali queste producono un pregiatissimo miele biologico.

Infine anche il legno ha delle caratteristiche che lo rendono pregiato e versatile per ogni tipo di utilizzo. È un legno chiaro, leggero, setoso e morbido al tatto, facile da lavorare. Inoltre è un materiale isolante e resistente alle fiamme con un punto di infiammabilità di 420°C. Questo permette alla paulownia di resistere più facilmente anche a eventuali incendi dolosi o spontanei. Tra l’altro è l’unico albero che riesce a ricrescere senza problemi anche se tagliato alla base, contrastando in questo modo la deforestazione.

plastic free piantumazione catania

Plastic Free / Un impegno costante

L’evento avrà luogo a parco Gemellaro, l’incontro dei volontari è previsto sabato 11 dicembre alle 9.30 presso l’ingresso da Corso Indipendenza. L’associazione ha il supporto del Comune di Catania, così come dell’Assessorato ecologia e verde e della Multiservizi che metteranno a disposizione mezzi e attrezzi per facilitarne il lavoro. Chiunque lo desidera potrà partecipare, senza bisogno di registrazione, come accade invece solitamente per gli altri eventi Plastic Free.

E a proposito di eventi, il finesettimana dell’associazione nella provincia Catania non finisce qui. I referenti hanno infatti organizzato una raccolta presso il Lungomare dei Ciclopi, ad Aci Castello. L’incontro avrà luogo domenica 12 dicembre alle 9.30. Per partecipare è necessario registrarsi dall’apposito link. Un fine settimana intenso dunque, quello dei volontari che si impegnano giorno dopo giorno a mantenere pulito l’ambiente che ci circonda. Un’occasione per valorizzare al meglio il territorio che altro non è che la nostra “casa”.

Mariachiara Caccamo

Print Friendly, PDF & Email