Riposto / Assemblea del circolo Acli, Rapisarda: “Curare la formazione politica delle nuove generazioni”

A Riposto, nei locali del circolo – patronato Acli, la presidente provinciale delle Acli di Catania, Agata Aiello, ha visitato la sede del sodalizio.
In quest’ occasione si è tenuta l’assemblea annuale dei soci presso il salone parrocchiale della chiesa Maria SS. di Porto Salvo ad Altarello – Giarre Riposto .
“Il mestiere delle Acli oggi è riprendere con forza la formazione politica delle nuove generazioni orientata al cristianesimo sociale, ed essere quotidianamente presidio democratico nelle comunità locali attraverso la presenza dei circoli, sempre attenti a curare i valori costituzionali di libertà, uguaglianza e prossimità agli ultimi”.
A parlare il consigliere provinciale delle Acli di Catania, Giuseppe Rapisarda. “In questi anni – ha continuato – l’esercizio della prossimità agli ultimi si è realizzata attraverso l’attività di patronato  e iniziative legate alla raccolta e donazione dibeni di prima necessità, creando occasioni di animazione sportiva, musicale in collaborazione con l’Istituto Brahmas, e sociale con il progetto “Anziani in Circolo”. Sì è messa in evidenza, inoltre, la presenza del circolo Acli come soggetto politico, municipalista, civico e locale, non legato ai partiti politici e potentati locali, animando liste civiche municipali nelle passate elezioni comunali”.
Sull’esempio di don Luigi Sturno, secondo don Sostene DiStefano, parroco della parrocchia Maria SS. di Porto Salvo, “i politici devono vivere la politica come atto d’amore e non per un tornaconto personale”.
Ad intervenire anche il presidente delle Acli di Catania, Agata Aiello, impegnata per una maggiore partecipazione delle associazioni nel comune etneo, e una maggiore sinergia nel sociale fra i circoli aclisti della provincia.
Presente anche Alfredo D’Urso presidente dell’associazione “Articolo 1”, e Orazio Torrisi rappresentante dell’associazione “Sicilia Bedda”,che hanno portato testimonianze sulle loro esperienze culturali e attività di denuncia sociale.
Di diverso genere l’impegno del banco alimentare della Parrocchia Santi Apostoli di Riposto, portato avanti dai coniugi Emanuele Salvatore e Mirella Patanè ,che con la loro esperienza  testimoniano l’importanza di stare vicino a chi ha bisogno.
La serata si è conclusa con la lettura di tre poesie inedite del poeta Calogero Restivo, lette da Andrea Rapisarda e commentate dallo stesso poeta.

Nino Di Mauro