Sicilia Mondo: “Papa Francesco ha aperto nuove frontiere di fratellanza nel mondo”

Papa Palme 3 “Sicilia Mondo”, l’associazione che raccoglie centinaia di gruppi e club di emigranti sparsi nei cinque continenti, sente particolarmente vicino il nuovo Papa, figlio di emigranti italiani in Argentina. Ttanto che il suo presidente, Mimmo Azzia, ha inviato, a nome delle associazioni e della struttura organizzativa, un messaggio a Francesco, “che parla il linguaggio dei migranti suscitando speranze per gli ultimi del mondo”.
Santità – ha scritto Azzia – l’Associazione Sicilia Mondo, cogliendo la richiesta ed i suggerimenti provenienti da alcuni presidenti di Associazioni siciliane sparse nelle varie parti del mondo, desidera esprimerLe i sentimenti di profonda commozione, di gioia e di filiale condivisione, per la Sua ascesa al soglio di Pietro.
“Dalla Sua Cattedra, un Papa semplice ma straordinariamente carismatico che ha voluto adottare il nome Francesco, ha saputo parlare al cuore di milioni di persone, con un messaggio di amore e di fratellanza  che ha attraversato tutti i continenti portando la freschezza di una ventata di spiritualità, in una visione profetica dell’uomo e del mondo. Ha lasciato il segno. L’umanità ne aveva bisogno.
“Questo messaggio- ha sottolineato il presidente di Sicilia Mondo –  ha creato gioia e commozione anche nel mondo dei migranti dove è profondamente radicato e gelosamente custodito il sentimento religioso. Un Papa, figlio di emigrante, che parla con il linguaggio dei migranti, ha aperto uno scenario nuovo di fratellanza tra gli uomini in una società più ecumenica aperta alla speranza che coinvolge anche l’associazionismo di volontariato, quello di servizio. Puntando agli ultimi del mondo.
“Sicilia Mondo e le Associazioni siciliane presenti in tutti i continenti con la presente esprimono a Vostra Santità tutta la loro vicinanza, confermandoLe di sentirsi Chiesa anche nelle società di insediamento e parte integrante del popolo di Dio in cammino nel mondo.
“Invoca, pertanto – ha concluso Azzia – la Sua benedizione apostolica alle comunità siciliane, mentre Le porge un filiale e devoto saluto”.