Street food / A Milazzo, dal 14 al 17 dicembre, i cooking show di Claudio Prestopino in versione natalizia

0
91
Messina street food

Non solo eventi di Street Food sul lungomare durante l’estate con la frescura che induce a passeggiare e ad addentare la specialità “volante” e appetitosa. Ma anche con l’entusiasmo delle imminenti ricorrenze natalizie che portano a gremire le piazze con degustazioni e momenti di cucina – spettacolo e intrattenimento turistico.
Questo è lo “Street Food – Sicily On tour” – illustra una nota stampa – che acquista un look rosso vivo nella sua “Christmas Edition”  per la gioia di ritrovarsi nella stessa location di un anno fa e nello stesso periodo grazie al Management comunale Midili, anticipando l’ebrezza delle feste. Ma anche per il tepore che verrà emanato dal lancio della nuova ispirazione al “cocktail pairing” (abbinamento tra cibo e cocktail).

Lo “Street Food – Sicily On tour” ritorna con il suo marchio regionale di garanzia di bontà, targato e guidato da Claudio Prestopino con la sua “Fratellone Srl”, da giovedì 14 a domenica 17 dicembre a Milazzo in piazza Caio Duilio. Ritorna con attività di ristorazione  alla moda che tengono all’eleganza e ai criteri di una clientela anche vacanziera e altospendente. Attività ingaggiate come testimonial dei Cooking Show in programma e fulcro di un’attrazione turistica per tutto il comprensorio.

Chef e bartenders street food Milazzo
Chef e bartenders allo Street food di Milazzo

Il pubblico di avventori potrà ovviamente provare un assaggio del loro piatto, creato per l’occasione, tutte le sere dalle ore 19.30 a fine performance. Lasciando spazio ad interviste per gli chef e gli esperti del lounge bar.
La proposta coinvolge bravi specialisti della cucina mediterranea e a base di pesce, come richiede l’area di Milazzo, ma anche a base delle tradizioni nebroidee.
Stavolta interessa anche la figura professionale del bartender di tendenza e appassionati di cucina diventati “big – icone” del piccolo schermo e dei Social Network per determinati settori, come nell’arte dolciaria.

A Milazzo 14 stand per lo Street food

La piazza Caio Duilio, dal 14, accoglierà dunque una ventina di Street Fooders disposti su due lati, con le loro squisitezze gastronomiche che vengono selezionate dallo staff di Prestopino. E sempre diverse sulla scorta del Comune ospitante.
A chiudere le colonne di casette sarà appunto il palco su cui si alterneranno chef, bartenders e gruppi musicali che si esibiranno tutte le sere.

Gli stand corrispondono alle imprese siciliane che, con impegno e peculiarità, vogliono farsi conoscere al territorio e ad un bacino potenzialmente turistico anche in autunno. Da quella del “Pane cunzato” – rivelazione super farcita del nostro evento, al punto di ritrovo che realizza le “Arepas venezuelane con carne mechada”. Ovvero focaccine a base di farina di mais (quindi gluten free). Dall’esercizio che cucina il “Crunch Porchetta” o quello con l’”Angusbab”, passando per il “Pidone messinese” e il “Coppo coi totani”. Fino ai “Churros”, un’altra novità ovvero dolci frittelle a forma di bastoncini.

Il sindaco del comune di Milazzo Pippo Midili ha accolto volentieri questa manifestazione che continua a suscitare plausi ovunque vada. “E’ un piacere poter osservare la maestria di straordinari imprenditori – dichiara – che rappresentano questa terra. E scelgono Milazzo attraverso l’organizzazione dello “Street Food – Sicily on Tour’ per diffondere la loro specialità. L’intrattenimento messo in piedi con cura, con il rispetto verso le tradizioni e il ruolo importante dell’enogastronomia come ribalta del turismo, è da prendere ad esempio”. Messina Pop Up Beer

A Milazzo quattro giornate di Street food

I Cooking Show sono coordinati e condotti dalla giornalista Marcella Ruggeri. La tabella di marcia si inaugura giovedì 14 dicembre con il ristorante e lounge bar “Lia ci si”. Il locale è aperto da quattro anni nel cuore di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina).
I titolari Annamaria Imondi e Sandro Vento  manifestano un nuovo concetto di cucina con tipicità di livello, collaborando con parecchi produttori isolani. Si sono distinti in questi giorni per l’organizzazione de “Le storie di Lia”, un progetto fatto da una fiera agroalimentare siciliana con serissimi brand e quattro degustazioni serali per beneficenza, con quattro chef caratteristici regionali.

I soci di “Lia ci si?” hanno offerto per lo “Street food – Sicily on Tour” una sperimentazione di food pairing con lo chef Salvatore Belmonte. Questi ha fatto assaporare il suo stile, qui nebroideo, con i Ravioli alla ricotta e pistacchio con crema allo zafferano e guanciale dei Nebrodi. E con il bartender Sandro Vento che, oltre a gestire il locale con la collega, ha presentato la sua attitudine alla mixology accostando il drink “Ti va! 2.0”.
Il primo cittadino Midili ha preso parte alla procedura di questo primo Cooking Show.

Gli appuntamenti degli ultimi tre giorni

Venerdì 15 dicembre sarà la volta del “Localino Luxury Milazzo” che è stato avviato lo scorso agosto lungo la Marina Garibaldi. E’ inquadrato come ristorante – cocktail bar (di recente lavora anche a pranzo) ed è entrato a far parte degli amici che amano la filosofia “Street Food – Sicily on Tour” e aderiscono allo spirito dell’innovazione. L’anima di questa attività appartiene ai fratelli Angelo De Pasquale ed Emanuel Caruso. Lo chef del Localino Antonino Salmeri, che è un habitué dei piatti colorati ed esotici, preparerà il Risotto seppia – gambero – salmone abbinato ad un cocktail del bartender Samuele Stagno.

Sabato 16 dicembre, l’appuntamento è con la dolcezza e con la pastry chef Roberta Caruso, nota ai telespettatori del piccolo schermo attraverso Real Time come concorrente di “Bake Off Italia 2023” edizione 11, partita l’8 settembre e condotta da Benedetta Parodi.
Lei è una insegnante di materie umanistiche all’Istituto “Collegio S. Ignazio” di Messina ma non ha mai nascosto la sua passione per la cucina neppure a scuola. Coltiva una pagina Instagram con migliaia di followers, dove ovviamente sponsorizza ciò che crea. La pastry chef propone il suo dolce identitario “Sikelia” che verrà accompagnato dal cocktail ideato apposta dai bartenders e titolari del ristorante – cocktail bar “Vermouth & Vinili” Francesco Lanza e Salvo Puliafito, anche loro grandi esponenti nella movida milazzese dal 2020. Sentiremo altri sogni della professoressa durante la rassegna food, ma intanto si è qualificata nella fase finale della trasmissione.

Domenica 17 dicembre, un’altra interessante realtà di ristorazione partecipante ai nostri Cooking Show è “Osteria Adagio Adagio” di Milazzo, la cui titolare Silvia Resta ha aperto da un anno e mezzo circa (a marzo del 2022) con lo chef Salvuccio Salmeri.
 E’ stata già indicata nella Guida Slow Food tra le “Osterie d’Italia 2024”. Lo chef, che detiene già vari riconoscimenti nella sua carriera, realizzerà per la circostanza la “Torretta di Lampuga”. Visto che tutto il menù a base di pesce è il cavallo di battaglia dell’attività.

Nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 dicembre, sarà possibile scattare e stampare delle simpatiche foto nel totem messo a disposizione dall’organizzazione.   Questa tappa mamertina si impone dopo Pozzallo e Taormina in termini di puro Street Food. E dopo una Festa della Birra “Messina Pop Up Beer” al Giardino Corallo che ha riscosso successi con la stessa compagine logistica.

 

Print Friendly, PDF & Email