Tag: ecomuseo del cielo e della terra

Acireale / L’Ecomuseo del Cielo e della Terra segue le linee europee della sostenibilità ambientale e della trasformazione digitale

L’Ecomuseo del Cielo e della Terra è in costante dialogo con l’Europa. Il suo piano di intervento, per la valorizzazione del territorio, passa attraverso un modello strategico in cui la “cura” dell’ambiente, del paesaggio e delle potenzialità di sviluppo aziendale, rappresentano un processo armonico verso i nuovi pilastri europei, la Green Deal e la Digital…

Diocesi / Presentato ad Acireale l’Ecomuseo del Cielo e della Terra, modello innovativo di sviluppo del territorio

E’ stato presentato lo scorso sabato 29 febbraio, nel palazzo vescovile di Acireale, il progetto per l’Ecomuseo del Cielo e della Terra. Voluto dal Vescovo della Diocesi di Acireale, mons. Antonino Raspanti, in collaborazione con don Roberto Fucile, direttore dell’ufficio diocesano per la Pastorale del Turismo, Pellegrinaggi e Sport e direttore/responsabile del Parco Culturale Ecclesiale…

Diocesi / Ecomuseo del cielo e della terra: un’idea del vescovo Raspanti per valorizzare il territorio

Il progetto dell’Ecomuseo del Cielo e della Terra della diocesi di Acireale, tra gli 11 ecomusei riconosciuti nella Regione Sicilia, è stato ideato e fortemente voluto dal vescovo mons. Antonino Raspanti, coadiuvato da don Roberto Fucile, direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale del Turismo, Pellegrinaggi e Sport, dalla dott.ssa Marta Ferrantelli, esperto europrogettista, e dalla…

Chiesa e turismo / Nasce l'”Ecomuseo del cielo e della terra” per tutelare e valorizzare i beni materiali e immateriali della Diocesi di Acireale

Il progetto dell’Ecomuseo del cielo e della terra, nel quale sono stati coinvolti la diocesi di Acireale, il comune di Randazzo, il Gruppo di Azione Locale Terre dell’Etna e dell’Alcantara, l’Ente Parco Fluviale dell’Alcantara, l’Associazione culturale Cento Campanili e la Fondazione Regina Margherita, è stato ideato, programmato e fortemente voluto dal vescovo mons. Antonino Raspanti,…