Teatro / I fratelli Vecchio, autore e regista, alla serata dell’Università popolare: “Unni arriva a pulitica”

Uno spettacolo di ballo, canto e recitazione nel salone della parrocchia San Paolo di Acireale ha chiuso l’anno accademico dell’Università popolare “Giuseppe Cristaldi”.

Dopo la leggerezza dei vari numeri in programma, a conclusione della serata, una parentesi di impegno sociale è stata creata dalla rappresentazione teatrale “Unni arriva a pulitica – (Parrucu e sinaturi di paisi)”, commedia in due atti di Giuseppe Vecchio, rivisitata da Mario Pappalardo e scritta nei primi anni Settanta, ma ancora di sconcertante attualità.corret Unni arriva a pulitica (576 x 432)

“Può definirsi una commedia sociale – spiega l’autore in una nota illustrativa – in quanto presenta un particolare aspetto della società: l’azione della politica e la sua invadenza nella vita della comunità locale e dei singoli cittadini elettori, che spesso non vengono considerati titolari di diritti, ma clienti nel vero senso del termine”.

Ed il sottotitolo “Parrucu e sinaturi di paisi” anticipa uno spaccato di vita di paese con i  personaggi tipici delle piccole comunità: il parroco, la perpetua, il sindaco, il senatore, le classiche immancabili comari.

“Il fatto raccontato, con un finale difficilmente prevedibile, – spiega ancora l’autore Vecchio –

serve a sottolineare come non sempre il “bene comune” sia l’obiettivo  di chi si occupa della “cosa pubblica” e come, invece, chi ricopre incarichi elettivi, persegua spesso obiettivi personali e cerca di fare affari più o meno puliti, magari all’ombra di una chiesa”.

La regia attenta e puntuale di Alfio Vecchio, collaborato da Carola Colonna, ha consentito lo scorrere della storia e la caratterizzazione dei personaggi.

Convincenti le performance degli attori impegnati in una prova corale che rendesse veritiere atmosfere e dialoghi. Meritano tutti di essere nominati: Lella Costa, Saro Bella, Tanina Sciuto, Agatino Vassallo, Virginia Alibrandi, Rosa Palella, Maria Leotta, Vera Fazio, Giovanni Ucciardello,  Enzo Mancuso, Sara Budano, Enzo Raciti, Caterina Russo e Franco Zuppardo. Scene di Turi Castorina, direttore di scena Camilla Rosina Strano. Trucco e costumi sono stati curati da Lella Costa, l’arredamento da Enzo Raciti, luci e fonica da Giovanni Urso e Gianni Vasta.

L.V.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email