Tempo di Carnevale – 4 / Ad Acireale la festa dell’allegria vista da due turisti

Il più bel Carnevale di Sicilia, domenica scorsa, esplode nella Piazza Duomo di Acireale, stracolma di gente desiderosa di divertirsi: i carri allegorico – grotteschi, in uno splendore di luci e in un impazzare di maschere dai mille colori, fanno mostra della loro bellezza umoristica e dei loro mirabolanti movimenti, mentre musiche e lanci di coriandoli multicolori creano un’atmosfera da favola. Anche gli applausi creano momenti di festa, di gioia intensa.
I bambini sono tutti vestiti in maschera, bellissimi, sfavillanti: piccole creature che rappresentano paggi, eroi, principi e principesse e quanto altro la fantasia suggerisce. Ed ecco sfilare dei giovani con parrucche esorbitanti: più si ride e meglio è. Ecco anche un gruppo di adulti, che nascondono il viso sotto maschere sgargianti, incontrarsi con altri dalle maschere lugubri ….Il tempo vola tra risate e sberleffi.
Nel bar Costarelli si ride e si scherza in mille modi, ma soprattutto si gustano buoni piatti, dolci e gelati, tra risate intercalate a sorrisi di buon umore. Nel miscuglio di varia gente, due sposi di Reggio Calabria attirano la mia attenzione: Paolina Labate e Carmelo Comi. Approfittiamo per fare una chiacchierata.
Per quanti giorni di Carnevale siete venuti ad Acireale?                  Paolina – Siamo venuti per tre giorni di Carnevale. Io ero venuta già l’anno scorso con amici e sono rimasta molto colpita dalla bellezza e originalità dei carri allegorico- grotteschi, dalla bravura dei loro “maestri” carristi e anche dai messaggi illustrati dagli stessi carri. Apprezzo molto il lavoro che c’è dietro: molto belle le luci e la coreografia dei carri. ”
Carmelo – Ogni carro è un capolavoro; sono colpito anche dall’entusiasmo della gente e dall’allegria genuina dei partecipanti. C’è armonia, anche se oggi ci sono molti problemi; in questo bel Carnevale si riescono a creare momenti di spensieratezza che fanno bene al cuore e alla salute. La gente di Acireale è molto composta e ordinata.

Gruppo di turisti in maschera (foto Consoli)

Vi è capitato tra la folla qualche episodio particolare?
Paolina
– Sì. Abbiamo anche fatto un video su un personaggio mascherato da Papa Francesco, che rappresenta la ‘parodia’ della strattonata, avvenuta a Roma, con una donna un po’ di tempo fa….
Quale carro vi è piaciuto di più?
Carmelo –
I carri sono uno più bello dell’altro.  Consigliamo a tutti di venire a vedere il più bel Carnevale di Sicilia, perché trasmette allegria e ci dona momenti in cui si dimenticano problemi personali, ansie ed anche dolori.
 In quali momenti il Carnevale di Acireale vi è piaciuto di più? Avrà così lunga vita o dovrà cambiare?
Paolina
– Va molto bene così. E’ un momento particolare l’apertura del carro e dei suoi effetti speciali.
Carmelo – Il Carnevale di Acireale è vecchio d’età, dato che è nato secoli fa, ma è anche giovane, perché l’allegria  vera non muore mai.
Quali altre attrattive turistiche vi hanno entusiasmato?                    Paolina – Il Duomo, con le sue interessanti pitture, la Cappella di Santa Venera. Abbiamo anche in programma di salire sul campanile e vedere Acireale dall’alto e le sue meraviglie.
Carmelo – Andare sull’Etna per una straordinaria gita.

Anna Bella

Tweet 20