Calcio Catania / I rossazzurri calano il tris contro la Casertana

Il Catania si trova di fronte ad un punto fondamentale della stagione. Per riuscire a centrare il difficile obiettivo della promozione diretta in serie B non sono, di fatto ammessi, passi falsi. Occorre vincere. Le partite contro la Casertana, Trapani, Paganese e Viterbese ci diranno se questa squadra può realmente ambire al salto di categoria senza passare dalla roulette russa dei play off.

Curva Nord in piena contestazione lascia gli spalti in segno di protesta con la dirigenza e la squadra in considerazione dei non brillanti risultati dei rossazzurri e del grande divario con la testa della classifica.

Primi 10 minuti Catania assente, la Casertana si difende bene e controlla il centrocampo senza troppi patemi. Al 15 prima azione degna di nota per il Catania, prima Basate poi Marotta tentano di impensierire l’estremo ospite senza successo. Al 43 sugli sviluppi di un calcio d’angolo Marotta non riesce a colpire di testa una palla pericolosa.

45 minuti soporiferi conclusi con una bordata di fischi da un pubblico esausto e che non ha voglia più di aspettare.

Fortunatamente il secondo tempo si apre con la rete del Catania, Carriero, imbeccato in area da Lodi, insacca battendo Adamonis.

Al 18′ Di Piazza smarca in area per Marotta che indisturbato insacca per il secondo gol del Catania. La pausa sarà sicuramente servita per dare una strigliata agli 11 di Sottil che sono scesi in campo con un piglio diverso.

Al 35′ è Curiale di forza, a timbrare il cartellino con un bellissimo gol servito da Manneh.

Il Catania recupera una partita che nel primo tempo non lasciava promettere nulla di buono. Nel secondo tempo si è visto sicuramente di meglio, con giocate e verticalizzazione che hanno innescato i gol di Carriero, Marotta e Curiale. Adesso sarà importante conquistare i 3 punti nel derby contro il Trapani.

Giovanni Rinzivillo