Rai Vaticano / “Viaggio nella Chiesa di Francesco”il 27 agosto su RaiUno. Riflettori su Selinunte e Padre Pio

 “Viaggio nella Chiesa di Francesco” andrà in onda lunedi 27 agosto su RaiUno, alle ore 00,20, e verrà replicato il 2 settembre, ore 12,30, su Rai Storia, e per l’estero su Rai Italia
Migliaia di giovani a Roma per incontrare Papa Francesco. Hanno attraversato a piedi l’Italia. Hanno pregato, cantato e gioito con Francesco al Circo Massimo, anteprima del Sinodo dei Giovani che si terrà a Ottobre.

Selinunte

Con Rai Vaticano – si legge in un comunicato – “Viaggio nella Chiesa di Francesco “, il programma di Massimo Milone, con la regia di Nicola Vicenti, accende i riflettori sull’antica Selinunte, dove tra i templi dell’antica città greca, la Biennale internazionale d’Arte Sacra e delle Religioni, ha offerto fra performance artistiche e musicali, riflessioni attuali su migranti e accoglienza.
Prosegue il viaggio tra le donne della Chiesa di oggi: da Asuncion, in Paraguay, la storia di Sonia Ibanez, una giovane dell’alta borghesia che prima entra in Carmelo, poi, dopo l’incontro con il missionario padre Aldo Trento, lascia la clausura e va a dare la sua vita ai poveri, agli scartati, ai malati.
Per i 50 anni della morte di Padre Pio, un convegno che si terrà a San Giovanni Rotondo, vedrà medici e teologi insieme a discutere dei carismi spirituali del Santo più famoso del ‘900, Padre Pio.  Una ricchezza spirituale che non ha mai smesso di stupire.
E per finire lo stato del Cinema in Italia, secondo il Rapporto Cinema 2018 presentato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, un’analisi che mette a fuoco il trend di consumo tra generazioni diverse, tra over 60 e Millennials.
Viaggio nella Chiesa di Francesco, un programma di Massimo Milone, con Paola Coali, Stefano Girotti, Costanza Miriano, Nicola Vicenti, Elisabetta Castana, Martha Michelini, la consulenza di Giuseppe Corigliano, la collaborazione di Filippo Di Giacomo, le musiche originali di Giovanni Scapecchi, edizione Pier Luigi Lodi, produttore esecutivo Milvia Licari. Regia di Nicola Vicenti.