Aci S. Antonio, dalla Regione 500.000 euro per “San Biagio”

È festa ad Aci Sant’Antonio per la notizia relativa al progetto che di qui a breve porterà alla riqualificazione della gloriosa Chiesa di San Biagio, sita nella centralissima Via Regina Margherita. La comunità santantonese ha infatti appreso del finanziamento stanziato dalla Regione Siciliana, avente un importo di ben 500mila euro, che servirà ai lavori di ristrutturazione interna ed esterna del pregevole edificio religioso, che con la sua grande cupola domina, imponente, il centro storico della città del carretto siciliano. Il restauro della chiesa, eretta, come sembra, nei primi del 1700 dalla “Confraternita delle anime del Purgatorio e della morte di Nostra Signora della Pietà sotto il titolo del Glorioso S. Biagio”, farà, dunque, senz’altro felici i fedeli di tutto il Casalotto, ormai in attesa da diversi anni di un progetto di riqualificazione, da destinare alla Chiesa della Confraternita, che andrà ad eliminare i danni provocati dall’usura del tempo, dalle scosse sismiche succedutesi nel corso degli anni e dalle infiltrazioni d’acqua. Tornerà, dunque, a brillare l’interno della Chiesa, a pianta centrale con un unico spazio intervallato da colonne di ordine dorico e pregevoli manufatti marmorei, ma nuovo lustro verrà dato anche al prospetto dell’edificio sacro, ultimato nel periodo ottocentesco così come il campanile, e alla imponente cupola, datata 1797 e sofferente, più di ogni altra parte, dei segni del tempo. Soddisfazione per il finanziamento ottenuto è stata espressa, oltre che dal sindaco Pippo Cutuli e da tutta la giunta, in particolar modo dall’Assessore Pippo Di Stefano, impegnato in prima persona da ben 11 anni nel sollecito dell’inizio dei lavori e spesosi fattivamente per ottenere la somma da destinare alla riqualificazione del sito. “E’ una notizia che mi riempie di gioia –commenta l’assessore Di Stefano-. Finalmente si è riusciti a tagliare un traguardo a lungo inseguito. Un ringraziamento va anche al parroco don Vittorio Rocca e ai Governatori della Confraternita che si sono succeduti; sono sicuro che attraverso l’intervento di riqualificazione che partirà a breve la Chiesa di S. Biagio potrà tornare a splendere come un tempo, rendendo ancora più bello e ricco il centro storico di Aci S. Antonio”.

Riccardo Anastasi

Print Friendly, PDF & Email