Aci S. Filippo / La poesia e l’itinerario dei mulini ad acqua i “pezzi forti” dell’associazione “Pan Akis 9”

Nella sede dell’associazione “Pan Akis 9” di Piano San Filippo 41 ad Aci San Filippo, si è svolta la presentazione di una interessante e preziosa ricerca: il libro “In viaggio con Federico II di Svevia, vita, opere e testimonianze inedite” della prof.ssa Agata Teresa Motta, con la proiezione di immagini di circa 70 castelli federiciani, dell’Italia Meridionale.
E’ stato presentato dalla dott.ssa Iolanda Scelfo, giornalista e documentarista, che ha sottolineato come Federico II di Svevia nutrisse un profondo legame con l’isola e i siciliani, perché si era formato culturalmente a Palermo, dove trascorse la sua infanzia, e fu inoltre determinante per la pacificazione della Sicilia di quel tempo, bloccando lo strapotere dei Baroni. In viaggio con Federico II di Svevia
Egli fondò a Napoli la prima università statale europea e riuscì a stipulare il trattato di pace di Jaffa, che per dieci anni riconobbe ai cristiani la sovranità politica su Gerusalemme e sul Santo Sepolcro.
Si è svolta, inoltre, la passeggiata alla riscoperta dell’itinerario dei mulini ad acqua da Reitana a Capo Mulini, un itinerario interessante apprezzato da circa duecento partecipanti, organizzato dalla stessa associazione presieduta da Giovanni Barbagallo, con le approfondite spiegazioni di Saro Bella, storico locale.
Un percorso che merita di essere tutelato e valorizzato ancora di più, assieme alla lavorazione tipica, di Aci San Filippo, del “luppino” di Reitana, per inserirlo tra gli itinerari turistici siciliani e nazionali.
Ci auguriamo che la presenza di Valeria Cavallaro , dirigente del CNR, settore alimentazione di Catania e dell’ass.re Agata Maiorca del Comune di Aci Catena, diano nuovi impulsi alla valorizzazione del “Fondaco”, e di questo stupendo e apprezzato itinerario ambientale, in collaborazione con il Comune di Acireale.

E a conclusione di una serie di iniziative organizzate dall’associazione Pan Akis 9, si è svolta anche un incontro dedicato alla poesia in siciliano e in lingua italiana.

Nel corso della serata sono state lette apprezzate poesie dei poeti catanesi Giacomo Pistone e Ida Giulia La Rosa, intercalate da proiezioni musicali sulla natura siciliana del fotografo naturalista Nicolas Aiello, e altre poesie di una componente dell’associazione, Marisa Maccarrone, di cui una dedicata proprio alla funzione molto importante di “Pan Akis 9” per la valorizzazione del territorio delle varie Aci, e soprattutto per Santa Venera al pozzo e per l’itinerario dei mulini ad acqua da Reitana a Capo Mulini.

La prof.ssa Agata Teresa Motta ha declamato poi alcune poesie dello scomparso prof. Antonio Pagano sui lupini di Reitana, e una lirica sui mulini ad acqua, in particolare sul mulino di Piano Piscaria, in fase di acquisizione dalla Regione siciliana, per ricordarne l’autrice, la prof.ssa Pinella Musmeci di Acireale, recentemente scomparsa.

Il recupero del mulino di Piano Piscaria e delle tre sorgenti, le cui limpide acque scorrono ancora oggi per gran parte dell’anno nelle varie “saie” medievali, permetterà una maggiore valorizzazione e conservazione della parte più significativa, suggestiva e più apprezzata dell’itinerario dei mulini.

A conclusione della serata è stato pure molto apprezzato l’incontro con l’acese Walter Pantellaro, campione mondiale di Kung Fu a Taipei.

Il presidente Barbagallo informa che ogni venerdì dalle ore 19 alle ore 21, fino al 18 maggio, su prenotazione al numero 329 70 20 332, nella sede dell’associazione Pan Akis 9, in Piano San Filippo n°41, si potranno ammirare alcune schede riguardanti l’area di Santa Venera al Pozzo e i mulini ad acqua, facenti parte della tesi di laurea a Reggio Calabria dell’arch. Maurizio Nicolosi.

G.B.

Print Friendly, PDF & Email