Aci San Filippo / “Encanto”, filo conduttore del Grest dell’Azione Cattolica

Ad Aci San Filippo si è svolta la serata finale del grest “Encanto ideato e gestito dalla locale Azione Cattolica.
Oltre agli animatori della parrocchia- informa una nota della Diocesi di Acireale –  gli organizzatori si sono avvalsi del prezioso contributo dei volontari che stanno svolgendo il Servizio Civile nel Comune di Aci Catena. In particolare di quattro ragazze, Rosaria SantiniDesirèe CollettiValentina Francaviglia e Silvia Murabito.

Il film della Disney tema ispiratore del Grest “Encanto”

Il film Disney “Encanto” è stato il filo conduttore dei progetti e delle attività proposte ai partecipanti. Oltre ai classici giochi sono stati realizzati dei laboratori creativi ispirati ai simboli principali del film: la candela, segno di magia e armonia, e l’albero della vita, di unione familiare.
“Encanto” ha insegnato ai ragazzini che tutti possiedono un talento. E nella vita si richiederà di riconoscerlo e coltivarlo al meglio delle proprie possibilità senza mai arrendersi.grest aci san filippo

“Noi ragazze del servizio civile – hanno spiegato – abbiamo preso parte alla realizzazione di questo progetto. Dando il nostro contributo e vivendo un’esperienza nuova e indimenticabile. Stare a contatto con i bambini è sempre un’opportunità di crescita perché ci proiettano in un mondo diverso, privo di pregiudizi e pieno di vita.
Dopo due anni difficili dovuti all’emergenza sanitaria Covid-19, vedere nei bambini la voglia di condividere dei momenti di spensieratezza senza la paura del contatto con l’altro è da considerarsi un punto di ripartenza”.

“Infatti crediamo che in un’era digitalizzata come la nostra bisogna promuovere il contatto umano, le attività all’aria aperta e l’inclusione. Perchè sono fondamentali per staccare la mente e il corpo dagli schermi ai quali siamo abituati e che spesso creano isolamento fisico e sociale. Ci siamo sentite accolte ed in particolare protagoniste del Grest”.grest aci san filippo

“Abbiamo visto un volto nuovo, diverso e giovane della Chiesa, anche grazie ai sacerdoti, don Roberto Strano e don Arturo Grasso, al giovane alunno del Seminario Vescovile di Acireale, Dario Impelizzeri, e al presidente di A.C., Seby Catalano. Essi, nel pieno spirito del Cammino sinodale, ci hanno dato l’opportunità di metterci in gioco e di esprimerci. Ringraziamo anche la sindaca di Acicatena, Margherita Ferro, per averci fatto vivere questa importante ed arricchente esperienza.

“Bisogna lottare per non perdere la forza di sognare, tenendosi vicine le persone alle quali si vuole bene”

Print Friendly, PDF & Email