Acireale / “Cantantibus organis”: oggi il primo concerto del festival organistico dell’Accademia Scarlatti

La città di Acireale si appresta a vivere un novembre all’insegna della musica. Dal 17 al 30 novembre, infatti, si svolgerà “Cantantibus Organis”, Festival organistico giunto alla quinta edizione, organizzato da Nino Di Blasi, presidente dell’Accademia musicale “Alessandro Scarlatti”.
L’articolato programma prevede oggi, domenica 17, presso la Basilica Cattedrale Maria SS. Annunziata con inzio alle ore 19.30, l’esibizione di “Fanfare Ensemble”, gruppo di ottoni e percussioni, con Angelo Maria Trovato in qualità di organista.
Sabato 23, alle ore 20, nella  Basilica Collegiata San Sebastiano Martire, sarà la volta del clavicembalista Sebastiano Cristaldi in “Improvvisazione e descrizione: il chiaroscuro nella musica per clavicembalo del XVII e del XVIII secolo”.
Domenica 24 novembre, ancora nella Basilica San Sebastiano, si terrà  “Tutto quaggiù è Armonia”, Raduno delle Corali in ricordo di don Antonino Maugeri, stimato organista ed apprezzato compositore acese.
Alle ore 10.15 è prevista l’accoglienza ed ingresso delle Corali partecipanti in Basilica cui seguirà, alle ore 11, la solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da mons. Giovanni Mammino, vicario generale della Diocesi di Acireale. L’animazione liturgica sarà curata dalle corali polifoniche “Regina Angelorum” di Aci San Filippo (dir. Ezio Tosto), “Don Antonino Maugeri” di Acireale (dir. Mario Licciardello), “Notre Dâme de Lourdes” di Acireale (dir. Clotilde Fiorini). Il can. Sebastiano Leotta sarà l’animatore dell’assemblea mentre  il m° Mario Licciardello dirigerà le corali con, all’organo, il  m° Angelo Maria Trovato. L’evento è inserito nel progetto “Voci per Santa Cecilia” promosso da “Feniarco”, Federazione Nazionale Italiana delle Associazioni Regionali Corali.
Venerdì 29 alle ore 19 appuntamento, presso la Basilica Cattedrale, con il convegno  “Organi e voci per la liturgia odierna”. Di alto profilo gli interventi: mons. Antonino Raspanti, vescovo della Diocesi di Acireale, membro del Pontificio Consiglio della Cultura e vice presidente della CEI; mons. Giuseppe Liberto, direttore emerito della Cappella Musicale Pontificia Sistina; prof. Diego Cannizzaro, organista della Cattedrale di Cefalù e docente di organo presso il Conservatorio V. Bellini di Caltanissetta.  Moderatore don Roberto Strano, direttore dell’Ufficio liturgico della Diocesi di Acireale.
Il Festival si concluderà sabato 30, con inizio alle ore 20, nella Basilica Collegiata San Sebastiano Martire, dove l’organista Alessandro Bianchi terrà un concerto organizzato in collaborazione con la rassegna “In tempore organi”.

Katya Musmeci