Acireale / Celebrata in piazza Duomo la Giornata delle Forze Armate

0
45
Acireale,4 novembre

Con grande partecipazione, Acireale ha celebrato in piazza Duomo la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate. Ricordiamo che il 4 Novembre rievoca la fine della Prima Guerra Mondiale, con la firma dell’armistizio a Villa Glusti.

La cerimonia si è aperta con l’Alzabandiera e lo schieramento delle rappresentanze militari e delle Forze dell’Ordine, comandati dal capitano Stefania Riscolo, comandante della Compagnia dei Carabinieri di Acireale.
Poi il sindaco ing. Stefano Alì ha deposto una corona d’alloro dinanzi la lapide del Milite Ignoto, posta sulla facciata del Palazzo di Città. A seguire la toccante commemorazione del Milite Ignoto a cura dell’Officina d’arte di Alfio Vecchio: Carola Colonna, Terenzio Falcotti, Orazio Finocchiaro, Peppe Spoto e lo stesso Alfio Vecchio.4 novembre ad Acireale

Nella Giornata delle Forze Armate ricordato chi ha dato la vita per la Patria

Si sono ricordati mestamente i numerosi soldati morti, attraverso episodi storici commoventi, con   la citazione di alcuni nomi dei nostri cittadini e talora anche delle famiglie, specie delle mamme, straziate dal dolore. Interessante la lettura di una lettera di un soldato acese volontario alla famiglia, con la previsione della donazione della vita alla patria. Vari sono stati i discorsi delle autorità, densi di spirito patriottico, specie quello del Sindaco. Pregno di ideali, il messaggio del Capo dello Stato, Sergio Mattarella inviato al Ministero della Difesa e letto dal presidente del consiglio comunale Fabio Fontanesca.corona di alloro al milite ignoto

Oltre al vescovo Raspanti, hanno presenziato le principali autorità civili, militari e religiose nonché rappresentanti di associazioni d’Arma, di volontariato e scolaresche. Le musiche sono state eseguite dalla banda diretta dal maestro Salvo Miraglia con l’ausilio del tenore Francesco La Spada. L’organizzazione tutta è stata curata dall’Ufficio del Cerimoniale comunale, guidato dal dott. Maurizio Massimino e composto dal dott. Giovanni Castro e da Antonio D’Anna.
Nel rispetto della tradizione, a conclusione della cerimonia, il sindaco ha deposto una corona d’alloro ai piedi del monumento di piazza Garibaldi, dedicato ai Caduti in guerra.

                                                                                                              Anna Bella

Print Friendly, PDF & Email