Acireale / Il Comune celebra la Giornata dell’infanzia con un incontro in Piazza Duomo con gli alunni del “Fuccio-La Spina”

In occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, l’amministrazione comunale di Acireale condivide gli obiettivi di tutela dei bambini e dei ragazzi.
Recentemente – si legge in una nota stampa del Comune – è stata nominata l’autorità garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, dott.ssa Maria Moschetto che, a breve, avvierà la programmazione di attività finalizzate alla salvaguardia dei diritti dei minori.
Questa mattina, il sindaco di Acireale ing. Stefano Alì e l’assessore alle politiche sociali dott.ssa Palmina Fraschilla, hanno salutato gli alunni di 4 classi dell’ I.C. Vigo Fuccio La Spina nell’ambito di una manifestazione allestita in Piazza Duomo dai soci del club Kiwanis e dalla dirigente scolastica dott.ssa Maria Castiglione.
Le scolaresche si sono esibite in balli, canti e dimostrazioni grafico/pittoriche.

La data del 20 novembre ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e coincide con un duplice anniversario: quello della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (1789) e quello della Dichiarazione dei Diritti del Bambino (1959).
Sono oltre 190 i Paesi nel mondo che hanno ratificato la Convenzione: l’Italia l’ha ratificata nel 1991.

I principi fondamentali della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sono quattro: non discriminazione; superiore interesse (l’interesse dei bambini e delle bambine deve avere la priorità); diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo; ascolto delle opinioni del minore. Negli articoli 28 e 29 si riconosce il diritto dei bambini e delle bambine all’educazione: gli Stati che hanno firmato la convenzione si impegnano ad adottare misure per promuovere la regolarità della frequenza scolastica e la diminuzione del tasso di abbandono della scuola.