Acireale / Inaugurato il presepe vivente della parrocchia Sacro Cuore di Gesù

Ieri, domenica 21, è stato inaugurato, il presepe vivente nei locali della parrocchia Sacro Cuore di Gesù. L’iniziativa “Viviamo il presepe”, voluta dal parroco don Orazio Greco, ha visto la partecipazione organizzativa di tutti: famiglie, catechiste e bambini del catechismo.

DSC_2719 (FILEminimizer)
Benedizione del presepe alla presenza del sindaco Barbagallo

All’inaugurazione, tenutasi dopo la celebrazione della Santa Messa, hanno partecipato il sindaco Roberto Barbagallo e don Guglielmo Giombanco, vicario generale della Diocesi, che ha dato la benedizione. La scenografia è stata realizzata in tre mesi grazie all’incessante lavoro dei parrocchiani. La costruzione ha fatto spendere alla parrocchia cinquecento euro e il parroco ha voluto e ritenuto giusto dare la stessa cifra in beneficenza. All’entrata del presepe una Fiera del dolce “molto particolare”, come detto dal giovane parroco, attraverso la quale poter aiutare le finanze della parrocchia e di conseguenza “la gente che ha bisogno”.

Presepe vivente
Presepe vivente

Nel presepe protagonisti sono stati i bambini del catechismo che si sono vestiti per l’occasione da pastorelli, falegnami, panettieri e filatrici, una famiglia di parrocchiani ha dato vita alla Sacra Famiglia, ed inoltre nella fattoria, oltre alle galline e ai conigli, quest’anno sono presenti anche un maialino e una capra, per rendere il tutto ancora più realistico. Per evitare che la cartapesta si rovinasse con la pioggia, come avvenuto l’anno scorso, quest’anno è stato aggiunto il cielo con uccellini di carta e nuvole di cotone. Un paesaggio suggestivo che vede al suo centro un albero di Natale. Dopo i ringraziamenti da parte di don Orazio a quanti hanno collaborato, don Guglielmo ha parlato dell’importanza del presepe: «Bisogna riflettere sul senso di Betlemme nella nostra vita,per portare a tutti la gioia di avere incontrato Gesù Cristo che nasce per farsi compagno di strada di tutti noi, in ogni tempo e in ogni luogo». 

Il presepe sarà nuovamente visitabile domenica 28 dicembre, sabato 3 gennaio e domenica 4 durante la quale ci sarà anche la Sagra della ricotta fresca.

Ileana Bella

Print Friendly, PDF & Email