Calcio / L’Acireale stende il Licata (2-0) e respira

0
105
Acireale-Licata 2-0

L’Acireale stende il LIcata (2-0) e respira. I granata non vincevano da un mese esatto quando, sul neutro di Licata (guarda un po’) si erano imposti, con lo stesso punteggio di 2-0,  sul Santa Maria del Cilento. Se non c’entra Licata, c’entra la sua squadra, che veleggiava in zona play off ma che oggi al Comunale di Aci S’Antonio si è arresa ai granata di Ignoffo quasi senza colpo ferire.

Nel segno di Sbrissa (due rigori procurati e un paio di gol mancati) la vittoria dei granata

Due a zero, anche stavolta. E anche stavolta nel segno di Sbrissa. L’ex Brescia, che al Liotta firmò su calcio di rigore la prima rete granata (nel finale, il raddoppio di De Martino) è stato protagonista brillante pure questo pomeriggio. Ha messo lo zampino nelle azioni dei due rigori (il primo fallito dallo stesso numero 13, il secondo trasformato da Savanarola) ed ha sfiorato più volte il bersaglio.Acireale-Licata 2-0

Limonelli ottimo play, Dido firma il vantaggio acese sul finire del primo tempo

E’ stato un buon Acireale, quello che ha messo sotto l’ambizioso undici di Pippetto Romano. Pure in deficit di risorse (appena 19 giocatori nella lista dei convocati), la formazione di casa, superata qualche remora iniziale, ha guadagnato lestamente campo, grazie all’azione inesauribile di Limonelli e alla pressione di Dido e Ghisleni sulla linea di difesa ospite. L’ex Giarre, giovandosi del supporto di due elementi di caratura ragguardevole come Savanarola e Sbrissa, ha dettato i tempi della manovra che Dido è stato bravo finalizzare in gol, sul finire del primo tempo, con una rasoiata imprendibile per Valenti.

Scampoli di bel gioco nel secondo tempo: Sbrissa e Ricciardo sbagliano da pochi passi, Savanarola dal dischetto chiude il conto

Una volta in vantaggio, l’Acireale ha guadagnato in fiducia e in convinzione, offrendo al pubblico calorosissimo del Comunale scampoli di bel gioco, sebbene non sempre finalizzati al meglio. Nel conto, il rigore fallito da Sbrissa, le occasioni mancate sotto rete dallo stesso Sbrissa e da Ricciardo (uscito nel finale per infortunio e sostituito da Joao Pedro). Nel finale, il raddoppio granata. Valenti a valanga su Sbrissa lanciato a rete: Savanarola dal dischetto non falliva il bersaglio e metteva il sigillo su un risultato che l’Acireale, atteso al riscatto dopo la brutta sconfitta di San Luca, ha pienamente meritato.

Giovanni Lo Faro

 

 

Print Friendly, PDF & Email