Acireale / Presentato “Favole del Paradiso”, il nuovo libro di Grazia Cavallaro

Le Favole del Paradiso di Grazia Cavallaro (A&B Editrice) sono una raccolta di storie scritte, come dice la stessa autrice, tra il 2005 ed il 2010, e ognuna di esse trae origine da una sua esperienza particolare. Il volume è stato presentato il 15 maggio, nella sala conferenze della parrocchia San Paolo, dal prof. Alfonso Sciacca, alla presenza di un folto pubblico di amici ed estimatori e del parroco don Sebastiano Raciti.

G.Cavallaro - favole del paradiso - cop.1Il prof. Sciacca ha posto l’accento sulla lingua e sulla ambientazione delle “favole”, che egli ha definito sostanzialmente delle novelle, in cui, citando vari esempi, ha individuato una “metafisicità” ed una “retorica” particolari. Interessanti anche – ha aggiunto il relatore – i momenti in cui l’autrice interloquisce con il lettore, ponendogli e ponendosi delle domande che servono a meglio chiarire lo sviluppo delle singole vicende. Ha inoltre individuato in esse una “labirinticità”, che non è una cosa negativa, ma denota semplicemente la complessità e la sapiente articolazione dei costrutti narrativi. Il prof. Sciacca ha concluso dicendo che le novelle denotano ancora un profondo senso della fede, che appartiene indubbiamente all’autrice e che pervade fortemente tutto il libro.

Anche don Sebastiano Raciti ha sottolineato, nel suo intervento, alcuni aspetti legati alla fede presente nelle “favole”, a cominciare dalla figura degli angeli che si ritrovano in alcune storie, angeli che rappresentano il passaggio ed il tramite tra la Terra ed il Cielo, tra i personaggi terreni ed i personaggi che talora sono in collegamento con l’ultraterreno. Egli ha poi parlato di una moderna forma di obesità, oggetto di approfondimento da parte di alcuni studiosi moderni: la “info-obesità”, cioè un sorta di “abbuffata” di moderne tecnologie che distrae dall’essenza delle cose e che crea fenomeni di disagio e di sovraccarico, oltre che di dipendenza, in chi ne è affetto; mentre invece la parola e la lettura riescono ancora a far mantenere il giusto equilibrio.

Grazia Cavallaro, docente di scuola media, è alla sua seconda esperienza letteraria. Il suo primo libro, Il Bianco e il Nero, è un’altra corposa raccolta di favole pubblicata nel 2007 e presentata, a suo tempo, dallo stesso Alfonso Sciacca.

Nino De Maria

 

Print Friendly, PDF & Email