Acireale / Salvatore Privitera, impiegato delle Poste, nominato “Maestro del lavoro”: “L’azienda ha voluto premiare i miei 32 anni di impegno”

IMG-20160501-WA0015 (1)Anni di lavoro, svolti con costanza, serietà e passione, anni di impegno morale talmente grande da lasciare una netta scia ed essere insigniti di una stella particolare, la “Stella al merito del Lavoro” della Repubblica Italiana.

Salvatore Privitera, cittadino di Acireale, ha visto riconosciuta la sua proficua attività lavorativa, che svolge da quasi trentadue anni, alle dipendenze di Poste Italiane S.p.a., ricevendo la nomina a “Maestro del lavoro”.  

L’insigne riconoscimento, inserito nell’ambito dell’iniziativa indetta dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, rivolta ai lavoratori di imprese pubbliche o private, gli è stato conferito proprio nel giorno “emblema” di tal tematica, ovvero il 1° maggio, a Palermo, nella sede del Rettorato dell’Università.  

Alla presenza del Prefetto, Antonella De Miro, di una commissione nominata dal Ministero del lavoro, Salvatore Privitera ha ricevuto la stella bicroma giallo-verde  e il relativo attestato firmato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

In totale trentadue sono stati i siciliani insigniti “per singolari meriti” nelle loro attività lavorative, profuse in diverse tipologie di aziende, di cui nove appartenenti a Poste Italiane.

Privitera, che ha iniziato la sua professione nel Milanese, a Cinisello Balsamo, ha poi svolto con continuità l’attività in Sicilia, a Messina e, soprattutto, ad Acireale, dove da anni, con estrema disponibilità e cortesia nei confronti dei tanti collezionisti, è addetto allo sportello filatelico, presso l’Ufficio Postale di Acireale centro.

“Per me è stata una notizia inaspettata, non avrei mai pensato ad un riconoscimento simile”, ha dichiarato Privitera, “sono grato all’azienda che ha ritenuto di valorizzare il lavoro che io svolgo con naturalezza e spontaneità quotidianamente, secondo ciò che mi compete. Per me è stato come conseguire un titolo accademico, dopo trentadue anni di impegno, durante i quali ho messo in pratica le mie conoscenze, ho speso la mia persona, con tutta la buona volontà necessaria per una valida resa. È stato il risultato di un lungo periodo in cui ho cercato di fare del mio meglio”.

Dunque, Salvatore Privitera è stato promosso a pieni voti e ha dimostrato che “il lavoro paga” davvero, dando un buon esempio a tutti i lavoratori, giovani e meno giovani, dell’importanza di svolgere la propria attività con etica e professionalità.
Un plauso dalla comunità acese al neo Maestro del Lavoro.

Rita Messina

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENT

Comments are closed.