Calcio / Acireale (Vibonese battuta) con vista play off

0
55
L’Acireale (eurogol di Cangemi) abbatte la Vibonese
L'esultanza di Cangemi dopo l'eurogol che ha dato la vittoria all'Acireale

L’Acireale (eurogol di Cangemi) abbatte la Vibonese e si ritrova nella scia del Real Casalnuovo.  Vittoria che vale doppio per i granata, quella ottenuta sulla terza forza del campionato: categoria blindata e prospettiva play off che si fa concreta. A quota 46, a una lunghezza appena dalla formazione campana ma con una gara in più da giocare (e senza considerare il fattore campo che l’avvantaggia nella sfida diretta in calendario tra due settimane), l’undici di Sasà Marra ha sicuramente buone chances per chiudere la stagione con un piazzamento di prestigio.

Acireale determinato e lucido contro un’ottima Vibonese

Gara di buon profilo, all’Aci e Galatea, tra due squadre in buona salute. Ordinata e attenta, la Vibonese s’e fatta parecchio apprezzare nella prima frazione di gioco. Non soltanto ha contenuto bene le iniziative dei granata ma ha pure goduto di una clamorosa opportunità per passare in vantaggio: Favetta, ex Siracusa, da pochi passi, fa tremare la traversa della porta difesa da Zizzania.

L’Acireale (eurogol di Cangemi) abbatte la Vibonese
L’esultanza di Cangemi dopo l’eurogol che ha dato la vittoria all’Acireale

Cicirello irresistibile, suo l’assist per l’eurogol di Cangemi

Trascinati da un ottimo Cicirello, i granata insistono e al  36’ sfondano: proprio l’ex Sant’Agata salta la linea difensiva avversaria e serve Cangemi che, in rovesciata, firma un gol capolavoro. Ospiti in inferiorità numerica in chiusura di primo tempo: un brutto intervento di Malara (già ammonito) ai danni di Cicirello costa il rosso all’attaccante rossoblù.

Vibonese  in dieci per tutto il secondo tempo, l’Acireale controlla la partita, vince e aggancia il sesto posto

Buscè rivoluziona la Vibonese in avvio di ripresa (quattro sostituzioni dopo il riposo) ma l’Acireale mantiene saldamente in mano le redini dell’incontro, sfiorando più volte il raddoppio.  Al 54’ Zuppel servito da Cangemi, da buona posizione, non trova lo specchio della porta. Ci prova pure Lucchese con una conclusione dalla distanza che si spegne sull’esterno della rete. In pieno recupero, la squadra di Marra (buona la gestione della gara da parte del tecnico) fallisce, con Palma, il raddoppio. L’unico neo, nel contesto di una giornata felice, l’ammonizione di Zuppel: l’ex  Virtus Francavilla, in diffida, sarà costretto a saltare la trasferta di Agrigento.

Giovanni Lo Faro

Print Friendly, PDF & Email