Calatabiano / A Villa Cocula “Gran galà di poesia musica e danza” condotto da Maria Grazia Falsone

Nel suggestivo scenario della Villa comunale di Calatabiano  ha avuto luogo una manifestazione di poesia, musica e danza.
L’evento è stato magistralmente presentato dalla poetessa Maria Grazia Falsone, autrice di testi impegnati, responsabile del “Cenacolo del Galatea”, conduttrice radiofonica e televisiva di alcune emittenti locali, e dal poeta dottor Antonino Filippello, presidente dell’Associazione Culturale “Aurora” che, per il secondo anno consecutivo, ha riproposto la tradizionale “Serata di gala – tra poesia, musica e ballo” con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Calatabiano.

Falsone e la violinista Ludovica Filippello

Quest’anno, a causa dell’emergenza Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza sanitaria, la serata si è svolta all’aperto nella bucolica atmosfera di Villa “Cocula” risultando così ancor più suggestiva ed emozionante.
Uno spettacolo all’insegna della cultura e dell’arte –
“regina” fra tutte la Poesia – che ha visto avvicendarsi poeti accorsi da diverse province della Sicilia. I nove autori presenti, inclusi i due conduttori, hanno letto 23 poesie, molte delle quali ispirate al Covid e alla Pandemia.
Durante gli interventi poetici, la stessa Maria Grazia Falsone ha declamato liriche tratte dai suoi libri, su temi sociali quali il Covid, la vecchiaia, la violenza sulle donne, ma anche sul concetto primario dell’Amore, senz’altro consono al suo modo di sentire, e che rappresenta il messaggio universale con cui è possibile salvare il Mondo.

Lo splendido scenario di Villa Cocula ha ospitato l’evento

“Questa sera”, ha affermato la conduttrice, “abbiamo intrapreso un viaggio introspettivo per nutrire la nostra Essenza!” Ed ha aggiunto: “Attraverso il Reading Poetico si è cercato di allontanare tutti, anche se per brevi
attimi, dal tran tran quotidiano, sommersi come siamo da preoccupazioni di ogni genere, da ansie, paure, stress…”
Svariati sono stati i momenti artistici dedicati al ricordo del maestro Ennio Morricone, affidati alla violinista internazionale Ludovica Filippello, e di danza, proposti dai ballerini della scuola di Claudia Patanè, che hanno deliziato il pubblico presente.
Oltre le musiche di Ennio Morricone, la Falsone ha portato la voce della sua Musa Ispiratrice: Alda Merini. Emozioni infinite dall’inizio alla fine hanno pervaso gli animi degli astanti… La Musa Calliope invocata all’inizio dalla poetessa ha donato l’afflato emozionale che ha permesso di declamare le svariate liriche con “Amore, Dedizione, Emozione”.
L’evento è stato trasmesso in diretta streaming. L’assessore alla Cultura Vincenzo Ponturo, al momento dei saluti si è complimentato con la brillante presentatrice, proponendole di ripetere l’incontro l’anno prossimo.

Carmela Tuccari

Print Friendly, PDF & Email